GROTTAMMARE – «Nessuna considerazione per le due pagine, dedicate la scorsa settimana dal quotidiano La Repubblica alla invasione del punteruolo rosso. Una tragedia a livello nazionale, che ha colpito interi territori come Sicilia, Campania, Lazio distruggendo un numero elevato di palme.  Nessuna citazione per la regione Marche o per la Riviera delle Palme, per dire quanto siamo conosciuti: evidentemente non ci rimane che Dustin Hoffman».

È il commento dell’architetto Sandro Mariani, consigliere comunale per Grottammare Futura, in merito ad un articolo apparso sul quotidiano La Repubblica, che prende come spunto per la situazione grottammarese: «La notizia più importante, stante alle opinioni del giornalista e alle considerazioni di esperti botanici è che le cure attuate fin ora sono fallite. L’unico rimedio valido è tagliare le palme malate, prestando la massima attenzione e bruciare i tronchi per evitare le infezioni agli arbusti circostanti. I rimedi finora attuati, sono stati deboli ed inefficaci. Siamo venuti a conoscenza della drammaticità della situazione, dalle pagine nazionali ed ora occorre che gli assessorati responsabili prendano coscienza di ciò e si attivino sul territorio per gli interventi necessari».

«Non si può pensare di sopperire alla morte delle palme con l’acquisto e il trapianto di nuove palme – conclude Mariani – magari con dentro la sorpresa di punteruoli rossi. Questi timori sono fondati, perché sento, riguardo un altro tema, che l’amministrazione comunale sta prevedendo interventi di mitigazione della spiaggia nera, spargendoci sopra della sabbia gialla, ritenendolo possibile come spargere il fondotinta sul viso di una donna, sempre e comunque a spese dei cittadini».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 775 volte, 1 oggi)