GROTTAMMARE – Società e associazioni sportive, strutture per lo sport, iniziative a sostegno dei giovani e dell’attività fisica. Intervistiamo l’assessore allo Sport del Comune di Grottammare Stefano Troli.

Assessore siamo a 18 mesi dall’inizio del suo mandato, ci delinei un suo bilancio.
“È sicuramente un bilancio buono e questo non lo dico io, che potrei essere di parte, ma è dato dal fatto che le associazioni del territorio sono in crescita ed anche le strutture messe a disposizione per la collettività sono di più, a partire dalla piscina per passare ai nuovi campi da tennis per arrivare poi all’inaugurazione della nuova struttura ciclistica.
Sicuramente su queste opere si possono muovere delle critiche, saranno migliorabili, ma almeno sono al servizio della collettività. Per il 19 dicembre abbiamo organizzato una manifestazione presso il Teatro delle Energie alle ore 21.30, durante la quale verrà riconosciuta l’attività di tutte le associazioni operanti sul territorio e verranno premiati tutti quegli atleti che durante questo anno hanno ottenuto risultati a livello agonistico; e avrò così la possibilità di ringraziare vivamente tutte le società sportive grottammaresi”.

Sono in previsione altre infrastrutture durante questo mandato amministrativo?
“Stiamo riflettendo seriamente di dotare la cittadina di un campo da calcio in erba sintetica. Entro il mandato abbiamo in previsione la realizzazione di un palazzetto dello Sport, se ne parla da anni, però forse è arrivato il momento buono per metterlo in cantiere vista la continua richiesta di nuovi spazi da parte delle società sportive e vista l’esigenza di uno spazio polivalente per far vivere Grottammare a livello turistico anche nei periodi invernali”.

Si è parlato in questi mesi della realizzazione di album di figurine, poi il tutto si è fermato. Cosa è successo?
Questa iniziativa prevedeva la realizzazione di un album di figurine dove invece dei giocatori famosi ci sarebbe stato il volto dei ragazzi di tutte le società sportive.
Avevamo iniziato a far circolare la voce di questa possibilità e nello stesso tempo avevamo preso contatto con una società che portasse avanti l’iniziativa, ma durante l’iter si sono presentati dei problemi tecnici, abbiamo quindi deciso di aspettare. Siamo comunque certi della validità dell’iniziativa, perciò sicuramente la proporremo nei prossimi anni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 788 volte, 1 oggi)