CHESSARI 5,5 Incerto in alcune uscite e nell’intesa coi compagni della difesa in occasione di diversi disimpegni. Non compie una sola parata: un tiro in porta, un gol. E non è la prima volta.
ZAZZETTA 6 Anche se è tra i più veloci della Samb, fa la figura del pivello sulle triangolazioni tra Vicini e Rossi in occasione del gol della Vis. Per il resto si danna l’anima e dà un buon contributo anche in fase offensiva.
NICOLOSI 5,5 Parte bene, poi praticamente il suo aiuto ai compagni di centrocampo svanisce.
D’ANIELLO 6,5 Dà sostanza alla sua prova anche se nel finale appare stanco e perde un poco le misure, costringendo la difesa ad una improduttiva serie di lanci lunghi.
PULCINI 6 Nel primo tempo la rapidità degli attaccanti vissini lo mette in difficoltà, anche se riesce con l’esperienza sempre a cavarsela. Sbaglia un’occasione d’oro. Nel finale, per generosità, si butta anche lui all’attacco, ma la Samb giocava con quattro punte e mezza e così ha soltanto creato confusione.
MENGO 5,5 Continua a rischiare troppo nei disimpegni e nei dribbling difensivi.
D’ANGELO 6,5 Sfortunato quanto bravo. Fatica (non è la prima volta) a trovare il ritmo giusto, poi, ogni volta che ha la palla tra i piedi, inventa giocate sempre efficaci. Prende un palo, e il portiere ospite salva su di lui grazie all’istinto. Colleziona altri tre o quattro assist incredibilmente sciupati. Nel finale s’è fatto male, speriamo che il ragazzino recuperi subito.
RULLI 7 Mai domo, lo si vede dappertutto, senza risparmio. Peccato che tanto ardore non sia valso a nulla.
GENTILI 5,5 Sinceramente non dispiace, ma non gli si poteva chiedere di essere quel che non è. Infatti gioca nel suo ruolo naturale, il rifinitore, quando alla Samb nel primo tempo serviva un centravanti. Va vicino al gol in due occasioni, in una è molto bravo ma sfortunato.
CACCIATORE 5,5 Ha ovviamente tanti buoni spunti, e sfiora anche il gol in una occasione. Però gigioneggia troppo quando si tratta di andare alla conclusione, e su un perfetto retropassaggio di D’Angelo ancora in tanti si stanno chiedendo perché non abbia calciato di sinistro al volo.
BIANCHI 6 Non sembra più quello spumeggiante di avvio stagione, anche se partecipa alla costruzione delle azioni sempre avvolgenti della squadra.
MENICHINI 5,5 Per i primi venti minuti sembrava essere rimasto negli spogliatoi. Poi si sveglia e si rende pericoloso per tre volte, senza fortuna.
GIANDOMENICO 6,5 Prende in mano la squadra e inizia a farla girare come una orchestra bene accordata. Non ci sono stecche, purtroppo neanche assoli.
BASILICO 6 Quinto attaccante utilizzato durante l’incontro, non ha occasioni per mettersi in luce anche se da una sua conclusione la Vis si salva solo grazie ad un incredibile rimpallo ad un metro dalla porta.

PALLADINI 5,5 Ha sulla coscienza l’errore di valutazione riguardo Gentili, e non tanto perché l’attaccante non meriti di giocare, quanto perché così ha privato la squadra per 45 minuti di un uomo d’area. Certo, poi Menichini non ha brillato, ma comunque garantiva una diversa disposizione in campo. Azzecca i cambi ma poi la sfortuna e un pizzico di imprecisione gli negano persino il pareggio. Eppure, proprio nella sconfitta, la Samb sembra aver dimostrato di possedere definitivamente un potenziale stratosferico per la categoria. Nonostante questo, ha due squadre davanti ed è fuori dalla Coppa. Ottavio sa bene che a San Benedetto occorre, per giocare con rilassatezza, prendere il primo posto in classifica e guadagnare un buon margine di sicurezza. Qualsiasi altra situazione rischierebbe di logorare l’ambiente, al contrario che nelle altre piazze.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.054 volte, 1 oggi)