SAN BENEDETTO DEL TRONTO- E’ stato sorpreso dai Carabinieri di San Benedetto del Tronto mentre forzava una Ford Escort la notte tra l’8 e il 9 dicembre 2009. Il tempestivo intervento delle forze dell’ordine lo ha condotto in tribunale per rispondere dell’accusa di tentato furto aggravato. Il giudice ha convalidato l’arresto e ha stabilito le misure cautelari in carcere: 10 giorni circa per il giudizio.

Al giudice il 29enne di origini francesi ha dichiarato di non avere una fissa dimora in Italia, anche se i suoi genitori vivono nei pressi della Maddalena in Sardegna. Ha sostenuto di essere un direttore tecnico teatrale che fino a settembre ha lavorato a Roseto con soddisfacenti guadagni ma ancora sono nascoste le ragioni del gesto. Di fatto sembrerebbe che l’uomo avesse forzato l’auto: voleva rubarla o trafugare al suo interno? Le ragioni non sono ancora note.

Per ora il giudice Filippello ha disposto misure cautelari in carcere in attesa di giudizio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 760 volte, 1 oggi)