SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «E’ improbabile che io e Libero Cipolloni voteremo a favore del bilancio di previsione. Non ci sono le condizioni per farlo». Firmato Nazzareno Menzietti. Tradotto: riavvicinamento fallito, due consiglieri di maggioranza rischiano di inguaiare Gaspari.

Nel giorno in cui arriva il no (inatteso?) dell’Udc (o almeno di due consiglieri su tre) al voto favorevole al bilancio di previsione che andrà in consiglio comunale il 23 dicembre prossimo, registriamo questa presa di posizione da parte dei due consiglieri comunali targati Pd e targati “dissidenza a Gaspari”.

La frattura fra i due ex Margherita e l’amministrazione comunale non si è ricomposta, tutt’altro. E dunque appare ben troppo ottimistico l’ottimismo di Gaspari che sostiene di contare su tutti i suoi 18 consiglieri di maggioranza usciti fuori dalle elezioni del 2006. Alla riunione comunale degli iscritti Pd di mercoledì sera i due non c’erano. Il coordinatore comunale Felice Gregori da parte sua dice che «sono stati più volte invitati, anche pubblicamente sulla stampa, a fornirci le motivazioni del loro comportamento, ma non abbiamo ricevuto risposta».
Ancora Menzietti: «Ancora non abbiamo deciso se astenerci dal venire in consiglio oppure venire e votare contrari, molto probabilmente comunque non voteremo favorevolmente». Donati e la questione della sua candidatura in bilico per le regionali? Non c’entra nulla, ribadisce Menzietti: «Basta con queste dietrologie».

La contrarietà allora sta proprio nel merito del bilancio di previsione? Menzietti ammette di non aver ancora «spulciato bene» il documento finanziario a cui sembrano appese le sorti dell’amministrazione Gaspari. «Me lo devo studiare approfonditamente, comunque ribadisco: le condizioni per un nostro voto favorevole non ci sono». Libero Cipolloni, in un’intervista rilasciata giovedì, è sceso nel merito mostrando contrarietà ad alcune scelte nel campo delle opere pubbliche, contestando la previsione di una rotatoria a San Filippo Neri piuttosto che nella sua Ragnola (all’incrocio con via Mattei) e chiedendo più attenzione ai problemi e all’incremento di popolazione del suo quartiere.

APPOGGI ALLA GIUNTA DALL’ESTERNO Gregori, quando lo sentiamo per telefono giovedì pomeriggio, ancora non sa che i consiglieri dell’Udc Lorenzetti e Nico hanno dichiarato il loro voto contrario al bilancio di previsione. Siamo noi ad informarlo: «Voteranno contrari? Ne prendo atto, avevamo comunque in programma un incontro con loro in questi giorni. Cercheremo di capire le loro motivazioni». Su Felicetti e Tassotti della Lista Martinelli, altri consiglieri di opposizione che potrebbero fornire un appoggio al prossimo consiglio comunale, Gregori dice: «Venerdì c’è un incontro con loro in programma. Entro la prossima settimana contiamo di chiudere il giro delle consultazioni».

Nella riunione degli iscritti del Pd di mercoledì sera, per il resto, si è parlato di Piano Spiaggia («abbiamo ribadito agli iscritti che le notizie di una sua bocciatura da parte della Regione erano imprecise e che l’iter sta andando in porto») ma non del contenuto del bilancio di previsione, per il quale si terrà un’altra riunione specifica a ridosso della commissione consiliare che analizzerà il documento il 16 e il 17 dicembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 808 volte, 1 oggi)