MONTEPRANDONE – Dopo mesi di attesa la giustizia sportiva comunica il suo responso , amaro per il Centobuchi perchè è stato respinto il reclamo che la società biancoceleste fece appena dopo la gara interna di domenica 6 settembre 2009 contro il Nuovo Campobasso che non era stata omologata dopo l’immediato ricorso.

Il Giudice sportivo esaminando anche le prove difensive portate dal club molisano ha dato ragione a quest’ultimo e ha convalidato il risultato del campo che era stato di 0-3 e ha inoltre addebitato la tassa di reclamo al Centobuchi.

Ma il Centobuchi si sente defraudato, pensa che si sia creato un pericoloso precedente e annuncia un nuovo deciso reclamo.

Tutto era iniziato dopo la gara della prima giornata del girone F della serie D. A fine partita infatti i dirigenti biancocelesti si erano resi conto, tramite i fogli delle distinte presentate dalle due squadre durante l’appello al direttore di gara, di un involontario errore commesso dal tecnico del Campobasso Paolucci (successivamente esonerato per la crisi di risultati e sostituito da La Cava). Il fatto in questione era avvenuto  al minuto 29 della ripresa quando i molisani avevano  mandato in campo (secondo la distinta) Fazio (classe 1990) al posto di Trapani (classe 1991).
Quindi i rossoblu secondo questa tesi avrebbero infranto il regolamento sugli under terminando la gara senza un 91 in campo.

Infatti la regola dice che in serie D bisogna schierare in formazione almeno cinque obbligatori fuoriquota fra cui un ’88, un ’89, due ’90 ed un ’91. Così il Centobuchi presentò  una richiesta di vittoria a tavolino.

Ma successivamente il Nuovo Campobasso si difese affermando di non aver commesso nessun errore.  E disse che avrebbe dimostrato che  lo sbaglio sarebbe stato nella distinta.

Il numero 7 dei molisani, in campo contrariamente alle distinte, affermavano i molisani, era Trapani, mentre il numero 11 (autore  anche del primo gol rossoblu) era Murano. Il cambio di numeri era stato comunicato dalla società di Capone alla terna arbitrale e alla stampa (ma solo quella presente nell’apposita cabina di postazione radio-televisiva). Quindi al 29′ della ripresa (sul risultato già acquisito di 0-2) secondo questa versione (che poi è quella che è stata accettata dalla giustizia sportiva) il numero 15 Fazio (classe ’90) era entrato al posto di Jacopo Murano (anch’egli classe 90).

Il responso è arrivato nel periodo in cui il Centobuchi si è ripreso, viene da due vittorie consecutive e ha agganciato proprio il Campobasso all’undicesimo posto mentre la squadra molisana è in netta crisi (che sarebbe peggiorata con la sottrazione dei 3 punti ottenuti a  Centobuchi).

Riproponiamo i tabellini

CENTOBUCHI: Franchi (classe 76), Falchi (90) (70’Stangoni 91), Mozzoni (89), Polenta (88), D’Addazio (81), Marco Ianni (82), Cesani (88), Galiffa (76), Filiaggi (91)(41’A.De Amicis 91- 70’Cardinali 86), Pirelli (90), Frinconi (90). A disposizione: Cinquegrana (90), G.L. Pesce (91), Cicchi (80), G. Ferrara (93). All. Attilio Piccioni

NUOVO CAMPOBASSO sulla distinta contestata : Trinchera (90) (33′ Colantonio 89), Grasso (90), Gargiulo (89), Priore, Maglione, Cirilli, Murano (90), Teta (85′ Todino), Gherardi, Covelli, Trapani (91) (75′ Fazio 90).  All. Paolucci

Arbitro: Piccinini di Forlì

Reti: 49′ Trapani, 64′ e 84′ Gherardi

NUOVO CAMPOBASSO (con le 2 maglie invertite secondo la versione ritenuta valida): Trinchera (90) (33′ Colantonio 89), Grasso (90), Gargiulo (89), Priore, Maglione, Cirilli, Trapani (91), Teta (85′ Todino), Gherardi, Covelli, Murano  (90) (75′ Fazio 90). All. Paolucci

Reti: 49′ Murano (N.C.), 64′ e 84′ Gherardi (N.C.)

LA CLASSIFICA: Atessa Val Di Sangro 32, L’Aquila 30, Atletico Trivento * 28, Santegidiese 27, Chieti, Civitanovese e  Olympia Agnonese 24,  Casoli e Recanatese * 21, Nuovo Campobasso e Centobuchi 17 , Renato Curi Angolana 16,  Bojano ** 14, Miglianico 13,  Morro d’oro 12,  Luco Canistro 11, Elpidiense Cascinare 9  , Real Montecchio 5.

**= 2 punti di penalizzazione

*= 1 punto di penalizzazione.

Curiosità mercato: il Centobuchi non ha più in rosa l’attaccante Pier Francesco Cardinali che trovando poco spazio ha deciso di cercarsi un’altra squadra che sta valutando (potebbe anche scendere di categoria visto che lo cercano anche molte squadre d’Eccellenza Marche). Sempre la società biancoceleste ha comunicato di non aver tesserato il centrocampista della Samb classe 90 Tosto che era in prova da una settimana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 693 volte, 1 oggi)