dal settimanale Riviera Oggi numero 803 in edicola
Stamura Ancona-Legio Picena Rugby San Benedetto 0-40
Legio: Corso, Spinozzi E., Citeroni, Angelini M., Marranconi, La Riccia, Angelini A., Valentini, Stracci, Buonamici, Mecozzi, Spinozzi P., Iaconi, Gagliardi, Palma.
A disposizione Testa, Tassotti, Allani, Loggi, Scriboni.
All. Sergio Pignotti
Rossoblu implacabili ad Ancona contro la Stamura Ancona: nonostante il terreno di gioco in pessime condizioni e una compagine avversaria mai doma, la Legio porta a casa l’intera posta come prefissato, confermandosi squadra leader del girone e vedendo addirittura allontanarsi la seconda in classifica che ha perso in casa contro il Faenza (prossima avversaria della Legio stessa).
Partenza tattica dei sambenedettesi che provano subito a mettere in difficoltà gli avversari con dei calci dietro la linea tre quarti.
Il risultato si sblocca però su azione sul lato chiuso: Antonio Angelini dopo una rack passa la palla a Iaconi che rompe un placcaggio e schiaccia in meta.
Passano pochi minuti e da rimessa laterale viene aperta la palla sui tre quarti e Capitan Massimo Angelini segna la meta.
Da una punizione battuta velocemente poi coglie impreparati gli anconetani, palla a Corso che agevolmente può segnare la terza meta.
Il secondo tempo incomincia all’insegna dei tentativi dei dorici di segnare la meta ma il muro legionario è coriaceo e proprio da una palla rubata in rack che Stracci va in meta per la quarta volta.
Negli ultimi minuti si distinguono le azioni del capitano Angelini e di Iaconi che nella confusione chiudono la partita.
Ora i legionari si preparano alla trasferta di Faenza di domenica prossima dove dovranno confermare il bel lavoro svolto fin ora.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 846 volte, 1 oggi)