I Divisione maschile: Samb Volley – New Project 3-1

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato 5 Dicembre, la Prima Divisione maschile della Samb Volley si è scontrata con la New Project di Monte Urano, squadra non facile e, momentaneamente, avanti di un punto nella classifica generale.

Gli atleti sambenedettesi, come sostenuto in prima persona dal Dirigente Alessandro Brutti, hanno dato prova di grande carattere col risultato di disputare la miglior gara della stagione: «Sicuramente questa è una vittoria importante, perché mostra un segnale forte che viene dal gruppo». E il segnale è anche il leit motiv della partita, ovvero la compattezza. I ragazzi rossoblu, contro le previsioni che davano per vincente la formazione avversaria, esperta e tenace, hanno conquistato i tre punti, dettando le proprie regole sul campo e piazzandosi al terzo posto in classifica. E’ necessario precisare che coach Marco Mattioli, in tale frangente, non ha potuto contare sul sostegno del centrale Bonfigli e dell’opposto titolare Brutti, assenti giustificati. «Due pedine fondamentali» sostiene Mattioli, «egregiamente sostituite dai rispettivi Oddi (grande prestazione la sua) e Pellei, alla sua prima eccellente uscita stagionale, addirittura in un ruolo per lui inedito».

Nonostante un calo di concentrazione nel secondo set, la formazione di casa è stata sempre continua con Ciancio, sempre pronto nei momenti più complicati, con Scaltritti, che ha murato ed attaccato a ripetizione, con Petrangeli e capitan Volponi, che hanno guidato tecnicamente e tatticamente la squadra, ed infine con Spina e Chiappini, poiché grazie alla prontezza del primo, il secondo ha potuto lavorare con precisione nella distribuzione delle palle.

Commenta soddisfatto l’allenatore: «Oggi il nostro plauso va al collettivo che ha dimostrato di poter competere e vincere con una delle formazioni più accreditate alla vittoria finale. Però rimaniamo ancorati alla realtà. Ci piace, infatti, ricordare e fare nostro questo motto: ‘Chi vuole percorrere la scala del successo, non dimentichi di posare i piedi su ogni singolo gradino».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 653 volte, 1 oggi)