TABELLINO Sigma Coatings Montegranaro- Lottomatica Roma 103-97

SIGMA COATINGS MONTEGRANARO: Hite 9,Lupetti ne, Antonutti ne, Cavaliero 12, Marquinhos 15, Filloy , Maestranzi 14, Lechthaler 7, Cinciarini 15, Ongenaet ne, Brunner 15,Ivanov 16. All. Frates

LOTTOMATICA ROMA : Giacchetti 6,Gigli ne, Jaaber 10, Tonolli, Hutson 12, Toure 15, Crosariol 11, De La Fuente ne, Winston 29, Staffieri ne, Minard 2, Vitali 12. All.:Gentile.

Arbitri: Paternicò, Pozzana, Biggi

Note: parziali 27-23, 49-47, 75-65. Tiri da due Montegranaro 19/36, Roma 22/35; tiri da tre Montegranaro 11/22, Roma 10/19; tiri liberi Montegranaro 32/34, Roma 23/29; rimbalzi Montegranaro 32, Roma 22; assist Montegranaro 10, Roma 3.

Uscito per cinque falli: Marquinhos (M) al 39’44’’(101-95)

Spettatori: 2600

PORTO SAN GIORGIO – Nell’anticipo di mezzogiorno e nella giornata dedicata alla Telethon, la Sutor sconfigge la blasonata Roma 103-97, conquista così i due punti e supera la Lottomatica che resta a quota 6.

Dopo l’orrenda sconfitta contro Cremona, sempre in diretta sky, oggi sul parquet del Palasavelli è scesa in campo una Sutor che ha dimostrato grande personalità e determinazione offrendo spettacolo ed emozioni ai 2600 sostenitori presenti.

Una bella partita dal punteggio altissimo, addirittura sei giocatori in doppia cifra per Montegranaro, un vero gioco di squadra per la Sutor che ha portato alla vittoria finale.

Nella prima frazione le due squadre giocano sul filo dell’equilibrio, anche se Roma parte bene, il quarto si conclude a favore dei padroni di casa grazie alla superiorità fisica e a rimbalzo dei lunghi gialloblu, Brunner e Ivanov. Nel secondo periodo dalla panchina di Montegranaro è Lechtaler a mettersi in luce per la Sutor, che riesce a mantenere il vantaggio sulla squadra capitolina e nonostante la buona prestazione di Winston, miglior marcatore con 29 punti, si va al riposo lungo sul 49-47.

Al rientro la Lottomatica sembra voler condurre i giochi infilando 4 punti di fila, ma la Sutor riprende in mano le redini del gioco ed è inarrestabile, allunga il vantaggio fino a +10 con le triple di Hite e Maestranzi e la buona prestazione dei due lunghi sempre presenti Brunner e Ivanov concludendo il quarto sul 76-65.

Nell’ultimo periodo Roma non molla e addirittura si riporta sul –4 con le triple dell’ex Vitali e di Giacchetti, ma per la squadra di coach Frates stavolta è Cinciarini a dire la sua negli ultimi minuti di gioco, mettendo a segno ben 15 punti. Per la Sigma decisiva l’ottima percentuale ai liberi (94%) 32/34 quando Roma a 3 minuti dalla fine tenta il tutto per tutto a suon di falli sistematici. Non c’è più nulla da fare per la squadra di coach Gentile, la Sutor fa suo il match e si impone 103-97.

La prossima domenica la Sigma dovrà affrontare, sempre in casa, l’Angelico Biella e sarà fondamentale ritrovare la stessa concentrazione e determinazione messa in campo oggi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 886 volte, 1 oggi)