ASCOLI PICENO – Il Distretto Agroalimentare del Piceno suscita l’intresse della Scuola di Formazione del Ministero degli Affari Esteri. È inziata infatti venerdì 4 dicembre la visita didattica di venticinque giovani diplomatici.

L’evento rientra nell’ambito dell’iniziativa organizzata dalla Regione Marche con il Ministero degli Affari Esteri, ed ha incluso anche una visita ad Asteria, Istituto per lo Sviluppo Tecnologico e la Ricerca Applicata.

Il Ministero degli Affari Esteri ha scelto la nostra Regione quale sede ideale per conoscere quello che rappresenta un valido sistema nelle sue componenti economiche e culturali. In particolare “Asteria” è stata inserita nell’agenda degli appuntamenti in qualità di centro di ricerca e di trasferimento per il settore agroitticoalimentare, ambientale, energie rinnovabili, risparmio ed efficienza energetica.

La visita dei diplomatici si articola in quattro giornate nelle quali la delegazione avrà modo di conoscere le eccellenze del sistema economico regionale, l’organizzazione dei distretti, i centri servizi alle imprese oltre che visitare numerosi Comuni delle Marche.

Ha dichiarato a proposito il presidente di Asteria Dante Bartolomei: «Far conoscere al mondo le eccellenze del nostro territorio sulla produzione e trasferimento di know how, che coinvolgono le industrie all’avanguardia sugli aspetti alimentari legati all’ittico, all’agricoltura e all’agroindustria, è nostra prerogativa. L’occasione della visita dei giovani futuri diplomatici rafforza le basi per trasferire le peculiarità tipiche del nostro territorio nelle varie parti del mondo».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 471 volte, 1 oggi)