SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non accolta la richiesta di sospensiva dell’iter autorizzatorio per il nuovo hotel in costruzione alla foce del Ragnola. Il Tar Marche si pronuncia e nega che ci siano gli estremi giusti nella richiesta presentata dal condominio Seaside, che contestava l’aumento di volumetria concesso dal Comune e un presunto sconfinamento della nuova costruzione sul demanio fluviale.
Il nuovo hotel è di proprietà della Verdemare srl, del costruttore Antonio Piergallini, e ha previsto la trasformazione della ex villa Marconi (acquistata all’asta anni fa) in una struttura ricettiva a sei piani. A luglio l’ultimo semaforo verde da parte del Comune, che ha concesso tramite Sportello Unico la possibilità di realizzare sei piani al posto dei tre piani previsti in caso di struttura residenziale.
Il sindaco Giovanni Gaspari ha espresso soddisfazione per la decisione del Tar: «Vero è che è stata respinta la richiesta di sospensiva e non c’è stata una pronuncia nel merito, ma i giudici hanno esposto le ragioni con una discussione di cinquanta minuti. Sono contento perché fino ad oggi c’è stato un accanimento contro un imprenditore che ha invertito una tendenza in atto a San Benedetto, lanciandosi nella sfida di fare un nuovo hotel».

Già in estate, a ridosso dell’approvazione da parte del consiglio comunale, era giunto un esposto indirizzato alla giunta e a tutti i consiglieri di maggioranza, ma il Comune controdedusse la regolarità dell’iter.

Ancora il sindaco: «Avevo ed ho fiducia nei tecnici del Comune, avevo ed ho fiducia nella giustizia. Quanto alle proteste di alcuni politici come il consigliere Giorgio De Vecchis, credo che questa conflittualità non abbia ragione di esistere, altrimenti si passa da un giusto confronto politico ad un ostruzionismo che vuole bloccare la città».
De Vecchis, come si ricorderà, aveva sollevato pubblicamente la questione dell’hotel, sostenendo l’interpretazione secondo cui il progetto avrebbe indebitamente occupato 225 metri quadrati di demanio pubblico, vicino all’argine del torrente Ragnola.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.000 volte, 1 oggi)