GROTTAMMARE – Dal 1° dicembre è possibile fare domanda per la concessione di nuovi loculi cimiteriali, precisamente di 252 fornetti. Il Comune, dopo l’assegnazione, procederà alla realizzazione del primo blocco di opere relative all’ampliamento del camposanto, annunciato nei mesi scorsi, che prevede un ampliamento strutturale di 825 fornetti. La domanda scade il 30 gennaio.

Possono richiedere l’assegnazione i residenti di questo Comune che abbiano già compiuto 65 anni e i non residenti che abbiano già compiuto 65 anni e che abbiano un congiunto (genitore, coniuge, figlio) già sepolto nel cimitero di Grottammare.

La concessione ha una durata di 50 anni, rinnovabile per ulteriori 30 anni alla scadenza, solo nel caso in cui la salma non sia mineralizzata e solo dietro istanza di parte. Alla scadenza della concessione il loculo rientra nella piena disponibilità del Comune.

I loculi da assegnare sono disposti su 5 file e tre lati (est, sud e ovest). La posizione determina anche il  corrispettivo della concessione: prima fila 2 mila 150 euro; seconda fila 2 mila 450 euro; terza fila 2 mila 300 euro; quarta fila mille 575 euro; quinta fila  mille 200 euro.

La richiesta di concessione va compilata su un apposito modello, da ritirare all’URP o all’ufficio Segreteria (I piano) e scaricabile anche da internet – dove è possibile consultare il bando integrale dell’avviso – e presentata all’ufficio Protocollo in busta chiusa recante la seguente dicitura: “Richiesta assegnazione loculo nel cimitero comunale di Grottammare”.

In base alle domande che perverranno, verrà stilata una graduatoria attraverso la quale si provvederà a convocare i soggetti assegnatari per la scelta dei loculi.

L’ufficio Protocollo è aperto tutti i giorni feriali: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.30, il sabato dalle 9 alle 12 e il martedì e il giovedì anche dalle 16 alle 18.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 743 volte, 1 oggi)