SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella notte di martedì una volante dei Carabinieri ha fermato per un controllo a Porto d’Ascoli, zona artigianale nei pressi di via Val Tiberina, due uomini a bordo di una macchina.

Dalla perquisizione dell’automezzo sono stati trovati un intero armamentario atto allo scasso quali cacciaviti, grimaldelli, coltelli, trapani. I due, un 28enne ed un 33enne, italiani ed originari di Pescara, sono conosciuti per numerosi precedenti specifici.

Entrambi sono stati denunciati in stato di semilibertà per porto abusivo di armi e strumenti atti all’effrazione.  Successivamente è stata inoltrata la richiesta alla Procura per il foglio di via ed il divieto di comparizione futura sul territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 547 volte, 1 oggi)