ASCOLI PICENO – Proseguono le attività della Provincia di Ascoli Piceno per l’accesso ai fondi comunitari nell’ambito dell’Arco Adriatico Ionico.

L’Associazione comprende le tredici Province adriatiche dell’Italia Centro-Meridionale per elaborare strategie di sviluppo locale e partenariati transfrontalieri fra territori limitrofi.

Si è riunito, infatti ultimamente a Lecce il Consiglio di Amministrazione dell’Arco, presieduto dall’assessore della Provincia di Teramo Davide Calcedonio Di Giacinto, a cui hanno preso parte il vicepresidente della Provincia di Ascoli Piceno Pasqualino Piunti e gli assessori alle Politiche Comunitarie delle Province di Lecce, Brindisi, e Campobasso.

Tra le più importanti decisioni assunte, quella di costituire sette commissioni tematiche con componenti tecnico-politici sulle materie del welfare state, sviluppo territoriale, sviluppo economico, cooperazione, turismo e cultura, internazionalizzazione e infrastrutture.

Ha spiegato l‘assessore Piunti: «L’aver costruito insieme questi organismi e stato un risultato di grande rilievo perché ci consente di ampliare notevolmente il campo di azione dell’Associazione ed elaborare progettazioni in grado di intercettare in maniera trasversale tutti gli ambiti finanziati dai diversi programmi comunitari».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 522 volte, 1 oggi)