ASCOLI PICENO – In sede di incidente probatorio, iniziato giovedì scorso con il giudice Alessandra Panichi che ha incaricato il docente dell’università medicina legale dell’Università di Camerino Fedeli e la biologa Carnevale dell’Istituto di medicina legale di Perugia di effettuare l’esame del Dna sugli slip della sedicenne vittima dei presunti abusi da parte di Santini e Mazzocchi, sono state ascoltate lunedì mattina presso la Questura di Ascoli, oltre alla ragazza di sedici anni, anche altre due minorenni coinvolte nei presunti abusi sessuali da parte di Santini e Mazzocchi.

Si tratta di due ragazze di quattordici anni che già durante le primissime fasi delle indagini avevano dichiarato di aver subito costrizioni a sfondo sessuale, in questo caso, però, da parte del solo Santini. Tutte e tre hanno confermato le accuse mosse in un primo momento.

L’esito degli esami del Dna rinvenuto sugli slip, per il quale sono stati prelevati campioni di saliva ai tre ragazzi coinvolti, è previsto per il 20 gennaio mentre il 2 dicembre, sempre in sede di incidente probatorio, saranno sentiti altri cinque testimoni.

Intanto domani, scaduto il termine dei quaranta giorni, Santini e Mazzocchi lasceranno il carcere di Marino del Tronto, dove sono rinchiusi dal 22 ottobre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.062 volte, 1 oggi)