ALBA ADRIATICA – Due chili e 600 grammi di eroina e 300 grammi di cocaina. A tanto ammonta l’ingente quantitativo di droga sequestrato dalla Squadra Mobile della Questura di Teramo a seguito dell’arresto di Mece Elton, 27 anni, albanese residente a Massafra (in provincia di Taranto) e domiciliato ad Alba Adriatica.

L’extracomunitario, operaio incensurato, era da tempo tenuto sotto controllo dagli agenti in quanto ritenuto un importante corriere della droga sulla costa teramana.

L’uomo è stato fermato ad un posto di blocco mentre guidava la sua Mercedes in compagnia di un connazionale, risultato poi irregolare. A seguito della perquisizione effettuata, sono stati trovati 40 grammi di eroina che l’albanese nascondeva in una tasca dei pantaloni. A questo punto si è proceduto anche alla perquisizione dell’appartamento del giovane, ad Alba Adriatica. L’albanese però ha dichiarato di non abitare in quella casa e di non avere pertanto le chiavi per poter entrare. Gli agenti hanno però recuperato una copia dall’agenzia immobiliare che aveva affittato l’immobile. Nell’appartamento sono stati quindi trovati alcuni documenti che comprovavano la presenza del giovane in casa e sono stati rinvenuti, nascosti in un pensile della cucina, 5 panetti di eroina (per un peso complessivo di 2 chili e 600 grammi) e 300 grammi di cocaina, per un valore che si aggira sui 300mila euro.

Trovati nell’abitazione anche un bilancino di precisione e duemila euro in contanti, probabilmente frutto delle attività di spaccio. L’albanese è stato arrestato con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e condotto nel Carcere di Castrogno. Il giovane che viaggiava con lui nell’auto, seppure risultato estraneo ai fatti, è stato sottoposto al provvedimento di espulsione.

Ora le indagini proseguono per stabilire la provenienza degli stupefacenti e quali fosse la destinazione, anche se si presuppone che sarebbe stata piazzata sul mercato regionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.294 volte, 1 oggi)