SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fare gruppo. Compatto. Attorno al sindaco Giovanni Gaspari. La maggioranza di centrosinistra cerca di scacciare i fantasmi della crisi dopo la mancanza del numero legale all’ultimo Consiglio Comunale e le stilettate dei “donatiani” del Pd e di Narcisi del Partito Socialista. E lo fa con un comunicato dove i quattro partiti che sostengono l’attuale sindaco manifestano il loro pieno appoggio, con firme sia dei coordinatori comunali che dei capigruppo consiliari: Licio Gregori e Claudio Benigni per il Pd, Paola Casciati e Andrea Marinucci per i Verdi, Eldo Fanini e Francesco Bruni per l’Idv, Umberto Pasquali e Giuseppe Laversa per il Ps.
«Come segretari e capigruppo di partito del centrosinistra esprimiamo solidarietà  e sostegno al sindaco Giovanni Gaspari e all’azione amministrativa della maggioranza nel suo complesso. Questa Amministrazione comunale ha fatto molto e molto sta facendo. In particolare, in questo scorcio di fine mandato sono finalmente pronti gli atti amministrativi per tradurre in pratica quei progetti per i quali è stato necessario un iter amministrativo lunghissimo – scrivono nella nota stampa – Sarebbe una iattura politica e amministrativa, e un danno enorme alla città, non concretizzare questi atti. Ne elenchiamo alcuni: l’applicazione del piano casa regionale e del progetto casa comunale, il piano di spiaggia, i piani particolareggiati per il porto, gli hotel, le attività produttive, la messa in sicurezza e la riqualificazione dell’Albula inclusa la foce, i sottopassaggi in zona San Giovanni e in via Pasubio, l’impianto fognario in piazza Garibaldi e il forte investimento della Fondazione Carisap per la città».
«Sono tutti lavori che hanno richiesto una lunga fase preparatoria, e che si trovano ora nella fase conclusiva – continuano – È un’occasione per ridare un ruolo e una funzione alla città, ma anche per far marciare l’economia, perché un pubblico che investe in maniera così copiosa offre all’economia locale una grande opportunità di ripartire. Questi sono i fatti cui si è giunti con il lavoro e con la partecipazione di tutte le forze che hanno sostenuto e sostengono questa Amministrazione. Invitiamo tutti ad un atto di responsabilità e a dare seguito al mandato ricevuto dai cittadini, che ci hanno votato per realizzare le cose elencate, ma anche e soprattutto per dare un segno di cambiamento e di sobrietà, anche nei modi e nei comportamenti, nel rispetto delle istituzioni e della funzione che si ricopre».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 917 volte, 1 oggi)