GROTTAMMARE – Un fine settimana per sensibilizzare i cittadini sul “L’Educatore in rete”. È questo infatti il titolo delle due giornate organizzate per sabato 28 e domenica 29 novembre nella sala consiliare del Comune di Grottammare, dall’associazione “Xmano”, onlus dei genitori uniti per la disabilità di San Benedetto.

Sabato 28, a partire dalle ore 9, la giornata sarà dedicata in particolare a “Sinergie e processi interattivi”. Interverranno il presidente Associazione Xmano Miriam Galdensi, il sindaco del Comune di Grottammare Luigi Merli, l’assessore alle Politiche Sociali di Grottammare Ada Tassella, l’assessore alle Politiche della Città Solidale di San Benedetto Loredana Emili; commissario straordinario Asur Zona Territoriale 12 Massimo Esposito.

Seguirà, alle ore 10, anche l’intervento sul tema “Un volano per i servizi in rete” del dottor Alfredo Fioroni, responsabile dell’Umee Asur Zona Territoriale 12. Alle ore 10.30 “Organizzazioni e territorio: per una possibile integrazione” della dottoressa Deborah Puzzello, presidente cooperativa sociale “Sopra le righe” di Roma.

Successivamente alle ore 11.15 la dottoressa Valentina La Face e il dottor Stefano Regondi parleranno de “L’importanza del lavoro in rete: spunti e metodologie di cooperazione”. Ancora alle 12, “Un progetto per il territorio” esposto dalla dottoressa Tiziana Spina, presidente cooperativa sociale “Filo d’Arianna”. Alle ore 13,30 le conclusioni.

Nel pomeriggio di sabato 28 novembre, riservato agli operatori coinvolti nel progetto, dalle 15 alle 19 si discuterà de “Gli strumenti del processo di aiuto: il lavoro di équipe”.

Domenica 29 i lavori si svolgeranno nella ludoteca comunale “Soqquadro” nel quartiere Ponterotto di San Benedetto, dalle 15 alle 19, dove si svolgerà un “laboratorio creativo”.

All’iniziativa hanno aderito anche le associazioni “Filo d’Arianna”, “Sopra le righe onlus” e “Centro Servizi per il Volontariato”, la zona 12 della ASUR, l’Ambito sociale 21, i Comuni di San Benedetto e Grottammare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 640 volte, 1 oggi)