CUPRA MARITTIMA – Iniziano gli appuntamenti di approfondimento sulla storia di Cupra. Sabato 28 novembre, presso la sala Consiliare del Comune, a partire dalle ore 17, si terrà il convegno “Un’epigrafe romana da Cupra Marittima: Virgilio, Cesare e il mito di Alessandro”.

Protagonisti dell’incontro saranno gli studi dell’epigrafista Gianfranco Paci, preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Macerata.

Dalla rilettura dei Fasti cuprensi infatti, Paci ha tratto motivo per una nuova ed accurata riflessione, approdata di recente ad un Convegno tenutosi a Parigi. Secondo l’epigrafista ci sono alcune assonanze tra un passo di Virgilio ed il testo di un frammento dei Fasti consolari di Cupra Marittima, senza dubbio da annoverare tra i documenti più importanti della regio V dell’Italia romana.

Ha dichiarato a proposito l’assessore alla cultura Luciano Bruni: «Questa è la prima di una serie di conferenze che per tutto il 2010 si susseguiranno con la media di un appuntamento al mese. Storici e archeologi si alterneranno per illustrare nuovi studi su diversi aspetti della storia antica cuprense».

«Mi riferisco in particolare – ha spiegato Bruni – alla presentazione di un volume sull’età del ferro nel Piceno, ad uno studio sul culto della Dea Cupra nel centro Italia e ad approfondimenti sui singoli materiali trovati nelle zone archeologiche di Cupra».

Il calendario completo delle manifestazioni sarà pronto nei prossimi giorni. L’evento è organizzato dal Comune di Cupra Marittima e dall’Archeoclub d’Italia sezione di Cupra Marittima.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 704 volte, 1 oggi)