MARTINSICURO – La sicurezza ed l’ordine pubblico in Val Vibrata saranno discussi nel prossimo Consiglio provinciale che si terrà sabato 28 novembre.

«La presentazione di uno specifico ordine del giorno sul tema – ha affermato il consigliere provinciale Massimo Vagnoni – sarà l’occasione per dare seguito a quanto deliberato dal Consiglio Comunale di Martinsicuro lo scorso 7 agosto».

In quell’occasione infatti, sia la maggioranza che l’opposizione votarono all’unanimità un ordine del giorno denominato “Martinsicuro Città sicura”, in cui si chiedeva a tutti gli organi preposti (Ministero dell’Interno, Prefettura e Questura di Teramo) di aumentare l’organico della locale stazione dei Carabinieri e di istituire un posto fisso di Polizia.

«I due tragici eventi accaduti a Villa Rosa ed Alba Adriatica – prosegue Vagnoni – hanno reso ancora più attuale la problematica dell’ordine pubblico nei nostri territori. Pertanto vogliamo nuovamente illustrare la difficile situazione a coloro che hanno potere per intervenire e fare in modo che nei cittadini torni la fiducia nelle istituzioni».

Nell’ordine del giorno viene messo in luce come negli ultimi anni il territorio della Val Vibrata, e soprattutto le cittadine costiere (prime fra tutte Martinsicuro ed Alba Adriatica), siano state interessate da fenomeni particolarmente incidenti, come l’aumento del numero di immigrati (sia regolari che clandestini), l’incremento dello spaccio di droga (con le relative conseguenze del caso, come l’aumento dei tossicodipendenti e degli episodi di violenza), e il triplicarsi della popolazione nel periodo estivo per le presenze turistiche.   

Vagnoni inoltre nel documento non manca di citare i 6 morti di overdose a Martinsicuro nell’ultimo anno e i due omicidi causati dai rom a Villa Rosa ed Alba Adriatica che, «in un quadro già di per sé preoccupante, hanno aumentato ancora di più lo stato di allarme e il senso di insicurezza dei cittadini, oltre al senso di impotenza delle istituzioni».

Con l’ordine del giorno quindi si vuole nuovamente inoltrare al Ministro dell’interno Maroni, al Prefetto e al Questore di Teramo la richiesta sia di aumentare l’organico della stazione dei Carabinieri di Martinsicuro che di istituire un commissariato di Polizia e di investigazione in una delle città costiere della Val Vibrata.

Vagnoni chiede sulla questione anche l’intervento del presidente della Provincia Catarra e della Regione Chiodi affinchè «avviando opportune iniziative amministrative e politiche» si facciano promotori della richiesta formulata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 843 volte, 1 oggi)