OFFIDA – Il Centro commerciale naturale di Offida verrà realizzato grazie al finanziamento (a copertura parziale) stanziato a novembre dalla Regione Marche. Si tratta di un progetto nato dalla collaborazione dell’amministrazione locale offidana, la Confesercenti, la Cescot (centro sviluppo commercio, turismo e terziario) e le piccole e medie imprese offidane riunite nell’associazione “Paese dei Balocchi”. «Il rinnovamento del commercio offidano sarà possibile solo con la collaborazione di tutti gli enti, pubblici e privati. Grazie al finanziamento della regione solo una parte della spesa di riqualificazione sarà coperta, per il resto dovranno contribuire l’amministrazione pubblica e le imprese presenti nel centro storico» spiega l’assessore al Commercio, Piero Antimiani.

Si provvederà ad ampliare a zona del centro storico fino al borgo Cappuccini e ad una riqualificazione urbana di tutta la zona. Tramite degli accordi tra le parti si fisseranno delle regole sul tipo di vetrina da esporre e sulla qualità dei prodotti. «Il crono programma delle attività porta sempre dei benefici al commercio. Il nostro progetto oltre a fissare delle regole ben precise di arredo urbano, punta all’animazione sociale, a delle manifestazioni che possano promuovere il Centro commerciale naturale, attirando locali e turisti» commenta la vice presidente della Confesercenti e direttrice della Cescot, Elena Capriotti.

In questi anni abbiamo assistito a uno sviluppo esagerato dei centri commerciali, una sovrapposizione dei bacini di utenza: «Le Marche superano la Lombardia, il Piemonte e l’Emilia Romagna, per la presenza di centri commerciali» precisa il consigliere delegato al commercio, Serafino Alesi, che conclude elogiando il continuo rinnovamento del commercio offidano grazie ai giovani che hanno rilevato negli anni delle attività

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 958 volte, 1 oggi)