SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Proseguono le iniziative di “Luoghi Comuni”. Dopo l’incontro “Acqua: sangue della terra”, tenutosi domenica 22 novembre a Foce di Montemonaco, che si è concluso con l’attivazione di un tavolo territoriale per realizzare azioni a tutela delle risorse idriche, l’associazione ora propone, sabato 28 novembre, il dibattito “I luoghi sono di chi li abita”.

Presso il circolo ricreativo “Mare bunazz” presso nell’area ex-galoppatoio di via dei Tigli a San Benedetto, a partire dalle 17, si ragionerà su come stare insieme, e con chi, per affrontare e risolvere i problemi concreti delle comunità, rimettere al centro dell’attività politica le persone, le loro relazioni ed i loro bisogni reali, aprire prospettive di fiducia nel futuro.

Ad aprire l’incontro sarà Mario Pezzella, filosofo e docente presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, il quale illustrerà le nuove prospettive su partecipazione, cittadinanza e socialità in Italia, anche alla luce dei risultati emersi dai tavoli di lavoro di “Democraziakmzero”, un seminario nazionale tenutosi a Firenze lo scorso mese di ottobre.

Ci si soffermerà quindi sulle problematiche territoriali del Piceno e delle Marche con gli interventi di Olimpia Gobbi presidente di “Luoghi Comuni”, Andrea Morniroli giornalista di Carta, esponente di Cantieri Sociali, Pier Paolo Fanesi vice presidente “Luoghi Comuni”, Sergio Sinigaglia di Cantiere AltreMarche, Antonio Canzian e Massimo Rossi di “Luoghi Comuni”.

Al termine del pomeriggio si confronteranno alcune significative esperienze di partecipazione e democrazia dal basso attive nelle Marche ed in Italia, raccontate da Adriana Alberici, Marco Regnicoli, Tommaso Cavezzi, Mary Angela Pazzi e Gloria Anna Sordoni. Al termine dei lavori si terrà un buffet con prodotti tipici locali. Per ulteriori informazioni e per visionare l’intero programma www.luoghi-comuni.org.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 904 volte, 1 oggi)