SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Regione Marche verserà 100 mila euro nelle casse del Comune come finanziamento per il progetto del “Centro Commerciale Naturale” in centro. La concessione del finanziamento aveva come condizione preliminare il fatto che i Comuni richiedenti dimostrassero di avere programmato dei progetti di investimento e riqualificazione delle aree cittadine coinvolte.

L’amministrazione comunale dunque ha partecipato al bando forte del progetto per la riqualificazione della pineta di viale delle Palme (900mila euro stanziati da tempo grazie a un finanziamento statale) e per il rifacimento della nuova piazza di via Montebello, per la quale c’è un progetto che prevede l’installazione di gazebi leggeri, panchine e nuova pavimentazione (600mila euro di investimenti programmati per il 2010).

Nel bando di concorso per il finanziamento regionale, che ha visto riconoscimenti economici destinati a 37 Comuni in totale, San Benedetto si è posizionata dodicesima. Un piazzamento onorevole, migliore di quello raggiunto da realtà più ambiziose come Ancona, Pesaro o la stessa Ascoli (ferma al ventiduesimo posto). Da parte dei commercianti è previsto un investimento complessivo di 249mila euro.
«In questo modo cercheremo di vivacizzare il centro, grazie ad un aumento di iniziative, affari e manifestazioni», spiega l’assessore al Turismo Domenico Mozzoni.

«I Centri Commerciali Naturali – lo supporta Claudio Salvi, direttore dell’Ufficio Commercio – sono realtà già affermate in molte città italiane e rappresentano la risposta più adatta per dotare le singole attività commerciali degli strumenti giusti per competere con la concorrenza delle strutture di grande distribuzione».

Il primo appuntamento per il “Centro Commerciale Naturale” si terrà con la due giorni di festa per “Santa Lucia”, il 12 e 13 dicembre.

LUMINARIE Le illuminazioni natalizie intanto, «saranno montate dai singoli negozianti, via per via», dichiara Maria Giannotti di Confcommercio. «L’amministrazione dara’ ovviamente il suo contributo, pagando però solo le luci a “led”». «Animeremo San Benedetto al meglio – rassicura Mozzoni – o perlomeno al meglio delle nostre disponibilità finanziarie».

DEROGHE AI COMMERCIANTI L’assessore annuncia infine le deroghe per i commercianti a partire dal 1 gennaio 2010, che potranno mantenere parzialmente aperti i propri esercizi durante le festività dell’anno. «Usufruiranno di questa opzione i negozi di centro città, quelli di Porto D’Ascoli e quelli situati non oltre i 250 metri dalla fascia costiera». Per chi resta fuori, il limite massimo di apertura si aggirerà sulle 29 festività.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.221 volte, 1 oggi)