SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il presidente Giulietta Capriotti ha convocato per mercoledì 25 novembre alle ore 19 il Consiglio comunale. Si comincerà con la discussione delle interrogazioni. Come ad esempio quella presentata da Narcisi che chiede di sapere perché, nel progettare la nuova rete di smaltimento delle acque piovane delle zone di Piazza Garibaldi e Piazza S. Giovanni Battista, non sia stato utilizzato un progetto già pronto e a suo tempo pagato dal Comune.

C’è poi quella di Lorenzetti che, prendendo spunto da un fatto di cronaca recente, la morte in stato di indigenza di una signora, chiede di conoscere la situazione in città relativa a soggetti in analoghe condizioni.

Si procederà anche alla nomina per il prossimo triennio del tre componenti del collegio dei revisori dei conti.

Per quanto concerne l’assestamento del bilancio, la proposta che arriva in Consiglio è di destinare l’avanzo 2008 di 307.000 euro ad alcuni investimenti come l’apertura del passaggio pedonale nel lato est del sottopasso della stazione ferroviaria (15.000 euro), 190.000 euro per le manutenzioni richieste durante le assemblee del bilancio partecipato, 9.000 euro per beni per la Protezione civile, 23.000 euro per l’acquisto di nuovi automezzi, 70.000 euro per la manutenzione straordinaria del Servizio necroscopico cimiteriale e di cremazione.

Il Consiglio è chiamato ad adottare i provvedimenti di competenza comunale in merito all’applicazione della legge regionale che disciplina il cosiddetto “piano casa”. In sostanza il Comune deve deliberare entro il 30 novembre quali ulteriori limiti, oltre a quelli fissati dalla legge, debbono essere applicati per accogliere domande di ampliamento, demolizione e ricostruzione di immobili previste da questa normativa finalizzata a rilanciare il settore dell’edilizia.

In discussione anche la nomina di due rappresentanti consiliari nella commissione per il mercato ittico all’ingrosso e due mozioni che si richiamano a notizie che hanno occupato di recente le pagine dei giornali. Una è a firma dei consiglieri Palestini, Primavera e Marinucci per sostenere le iniziative del Coordinamento Nazionale “Enti Locali per l’Acqua bene comune e per la ripubblicizzazione del servizio idrico integrato”.

L’altra dei consiglieri Costantini, Lorenzetti e Nico che impegna Sindaco e Giunta a verificare se esiste la necessità di intervenire con una ordinanza finalizzata ad evitare l’eventuale rimozione dei crocifissi dalle aule scolastiche e a sostenere il Governo nella presentazione del ricorso contro la famosa sentenza di Strasburgo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 527 volte, 1 oggi)