SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo essersi dimessi, gli ex consiglieri del Comitato di quartiere di Porto d’Ascoli Centro chiedono al presidente Marisa Pignotti nuove elezioni.

Lo fanno in una lettera inviata il 24 novembre al sindaco Giovanni Gaspari e all’assessore Margherita Sorge: «Per il bene dei cittadini sollecitiamo il presidente Pignotti a rendere nota al più presto la data per l’assemblea pubblica per l’organizzazione delle nuove elezioni, evento particolarmente urgente e non prorogabile».

I consiglieri dimissionari (sette su otto in totale) sono Gabriele Amabili, Tomassina Esposto, Taddeo Grillo, Elisa Marzetti, Marco Marchetti, Agostino Medico, Natale Reda e Cesare Ruggeri e raccontano cosa è successo ultimamente nel loro Comitato.

«L’ultima riunione del Comitato – dicono nella lettera – è avvenuta il 16 novembre e l’incontro voleva sia definire i problemi di viabilità, di verde pubblico e di inquinamento da segnalare nell’assemblea del Bilancio Partecipato del 26 novembre».

Proseguono gli stessi consiglieri dimissionari: «Già da tempo avevamo infatti manifestato dubbi circa il comportamento del presidente Marisa Pignotti. Queste perplessità sono aumentate nelle riunioni successive fino ad arrivare a chiedere alla stessa un cambiamento. Dato che tutte le richieste sono rimaste inascoltate, dopo ben sei sedute, abbiamo sottoposto alla Pignotti un’interrogazioe ufficiale nella speranza di risolvere i problemi».

«Abbiamo avvisato – proseguono gli ex consiglieri – in anticipo che in assenza di cambiamenti ne avremmo chiesto le dimissioni oppure ci saremmo dimessi. Così è poi stato».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 519 volte, 1 oggi)