MONTEPRANDONE – La figura di San Giacomo della Marca è oggetto di studi a Napoli, città dove il Santo nato a Monteprandone è vissuto per più di tre anni, e della quale è co-patrono assieme a San Gennaro. Nella suggestiva cornice del Monastero di Santa Chiara si è tenuto infatti, venerdì 20 novembre, il Convegno “Per la Santità Sua”.

L’evento, presieduto dal professor Errico Cuozzo dell’Università Sant’Orsola Benincasa di Napoli, è stato organizzato dalla dottoressa Fulvia Serpico, che nel suo intervento si è soffermata in particolare sulle testimonianze d’archivio e documentazione relative al Santo nel suo lungo pellegrinare.

Fra i relatori anche il sindaco di Monteprandone Stefano Stracci che davanti a francescani provenienti da tutta Italia, ha ribadito l’importanza del “Centro Studi su San Giacomo”, inaugurato nel 2008 sotto il mandato di Bruno Menzietti.

Un istituto atto a restituire alla figura di San Giacomo l’importanza che merita, valorizzando in questo modo anche l’identità culturale e territoriale di Monteprandone.

Stracci ha poi ricordato che a tal fine, da quest’anno, in occasione della festa patronale che si terrà a Monteprandone il 28 e 29 novembre, è stato istituito il Circuito delle “Città di San Giacomo della Marca”.

Si tratta di una rete formata dalle città in cui San Giacomo ha portato la sua predicazione, tutte legate da un protocollo d’intesa che punta alla promozione e alla valorizzazione della figura del Santo.

L’iniziativa è stata lodata dal Ministro Provinciale dei Francescani Padre Salvatore Vilardi e dal Professor Luigi Pellegrini della Società Internazionale di Studi Francescani di Assisi.

Dopo l’intervento del sindaco numerose le relazioni che si sono susseguite, tutte ad opera di professori provenienti dalle più prestigiose Università d’Italia: la Federico II di Napoli, la Pontificia Università Antonianum di Roma e l’Università di Genova.

Monteprandone è stata poi di nuovo protagonista grazie all’intervento del Presidente dell’Associazione “I Sapori del PicenoErmetina Mira, che ha presentato e descritto le antiche ricette monastiche entrate a far parte della rassegna “La Cucina dello Spirito”.

Durante il convegno poi sono stati fornite delle anticipazioni degli atti “Agiografia e biografia di San Giacomo” e “La presenza ed opera di San Giacomo in Veneto”, testi che saranno presentati ufficialmente presso la Sala Consiliare di Monteprandone nella giornata del 29 novembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 891 volte, 1 oggi)