SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Se ne va un altro pezzo di San Benedetto: questa mattina, 22 novembre, si è spento Alessandro Costantini Brancadoro, conosciuto e stimato medico sambenedettese che nel 2005 fu insignito anche del premio cittadino Truentum.
È stato il sindaco Giovanni Gaspari a comunicarlo pubblicamente ai presenti durante l’inaugurazione del nuovo manto erboso sintetico del campo sportivo “Giulio Merlini”.
«Il suo ricordo è tanto più doveroso», ha affermato il sindaco, «per le sue straordinarie doti di uomo e di professionista, per la sua generosità e la sua attività a beneficio degli altri, e anche perché negli anni ’50 l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giorgini acquistò proprio dalla sua famiglia l’area su cui oggi sorge questo campo di gioco, calcato negli anni da migliaia di ragazzi, che qui hanno corso e respirato polvere, divertendosi e crescendo».
Riguardo Costantini Brancadoro Gaspari ricorda che «era uno dei più insigni medici cardiologi d’Italia, e ha lavorato per anni a Busto Arsizio, ma quando persone di San Benedetto si recavano da lui per essere curate, allora non voleva essere pagato dai suoi concittadini».
I funerali si svolgeranno venerdì 23 novembre nella chiesa di San Pio X.
Da parte della redazione di Rivieraoggi.it le più sentite condoglianze alla famiglia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.147 volte, 1 oggi)