Da Riviera Oggi numero 800, in edicola 

Maurizio Costanzo – è ufficiale – a gennaio tornerà in Rai. Si congederà da Mediaset dopo ventisette anni per riabbracciare l’azienda che lo aveva lanciato in televisione. Addio dunque al “Costanzo Show” che finirà, stavolta definitivamente, in cantina. Già nel 2005 infatti, Canale 5 lo cancellò dal proprio palinsesto, ma il letargo durò appena ventiquattro mesi.

Ora però non si torna indietro e, senza rancore, ognuno proseguirà per la propria strada. Colpa di un genere appannatosi nell’arco dell’ultimo decennio, al quale non sono bastati i vari tentativi di rivoluzione apportati nel tempo.

Tuttavia, l’ultima versione del talk in onda da settembre è tornata ad infiammare il pubblico. Riposte del dimenticatoio le solite chiacchiere e gli oramai appannati siparietti, Costanzo ha deciso di celebrare la sua creatura con una sorta di “meglio di”, inframezzato dagli interventi dei diretti interessati, chiamati a rivedere e commentare le proprie partecipazioni d’annata alla trasmissione.

Il risultato ottenuto è decisamente positivo. Il giornalista restituisce alla tv chicche perdute negli archivi Fininvest, offrendo al telespettatore anche il piacere di riammirare mostri sacri dello spettacolo passati a miglior vita.

Marcello Mastroianni, Vittorio Gassman, Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Walter Chiari, Mike Bongiorno, Corrado, Giorgio Gaber. Ed ancora Isabella Ceola (la giovane bolognese affetta da invecchiamento precoce e deceduta nel 1998) e Nik Novecento, attore prediletto di Pupi Avati, scomparso a soli ventitre anni a causa di una grave malformazione cardiaca. Tutti protagonisti, almeno una volta, su quel palcoscenico e puntualmente ricordati con clip ad hoc.

Toccanti amarcord, perdipiù premiati dagli ascolti. Con uno share medio del 15%, Costanzo regala all’azienda dei numeri talvolta più soddisfacenti di quelli ottenuti da Alessio Vinci e il suo “Matrix”. Prova che le famose “teche”, se utilizzate a dovere, rappresentano decisamente un valore aggiunto per ogni piattaforma televisiva.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.083 volte, 1 oggi)