SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Stiamo vincendo in casa e qualche volta pareggiamo fuori, ma quanto pareggiamo sembra che sia accaduto un disastro»: così si è espresso Roberto D’Aniello al termine dell’ultima facile vittoria casalinga (3-0), centrando in pieno la situazione della Samb. L’abbiamo ripetuto più volte: in Eccellenza il pubblico rossoblu non riesce a digerire i pareggi, e anche contro la Vis Macerata, nell’anticipo di domani, sabato 21 novembre, seppur in trasferta e senza tifosi al seguito, l’unico risultato veramente utile è la vittoria.
Che poi un pareggio non possa sempre essere disprezzato è chiaro e logico, ma già dal primo pari di Montegranaro è stato chiaro, per i giocatori e staff tecnico, che può essere concessa una domenica, al massimo, senza vittoria, ma mai due. Fa parte della fortuna, o sfortuna per i tifosi, di vedere la Samb in Eccellenza, per di più nei panni di inseguitrice della capolista Urbania.
Contro la Vis la Samb dovrebbe presentare lo stesso undici che domenica scorsa si è imposto sulla Vigor Senigallia, con D’Angelo e Nicolosi quali under, Cacciatore e Menichini di punta e D’Aniello e Oresti centrali di centrocampo. In panchina, con lo scalpitante Giandomenico di Coppa, anche Basilico, Gentili e Bianchi (scusate se è poco).
ARBITRO Sarà Mei della sezione di Pesaro a dirigere Vis Macerata-Samb.
SAMB-FERMANA Spina ha incontrato il Questore di Ascoli Fiore, ma ogni decisione sarà rimandata a lunedì prossimo. Diverse le proposte avanzate dalla società rossoblu per allentare la decisione del Casms di far giocare l’incontro del 29 novembre solo davanti agli abbonati: dai biglietti nominativi all’ingresso dei ragazzi delle scuole fino alla possibilità che vengano realizzati dei mini-abbonamenti per le partite casalinghe precedenti al Natale, con Fermana, Vis Pesaro e Urbania. Ma la sensazione è che la decisione presa non venga affatto modificata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 700 volte, 1 oggi)