ASCOLI PICENO – Si chiama Davide, non a caso, il biblico e piccolo eroe che con la sua fionda sconfisse il gigante Golia. E’ il nome del filtro informatico che il Comune di Ascoli distribuirà gratuitamente a mille famiglie ascolane per proteggere i minori dai “pericoli” del web.
«Il Comune di Ascoli – dice l’assessore ai Servizi Sociali, Donatella Ferretti, che ha promosso questa iniziativa insieme all’assessore alla Pubblica Istruzione, Giovanna Cameli – è assolutamente consapevole dell’importanza e dell’urgenza (visti anche i recentissimi casi di cronaca) del tema della tutela dei minori online e per questo, in collaborazione con l’Associazione Davide.it Onlus, abbiamo concretizzato il progetto “Famiglia Protetta”, con l’obiettivo di stimolare il confronto sull’importante argomento della sicurezza dei minori in rete».
Il filtro, che è in grado di agire anche sui portali di video come Youtube, individuando quasi il 100% dei contenuti illegali e/o nocivi; non solo: consente una navigazione protetta su internet da siti contenenti pedofilia, violenza e pornografia, ma contribuisce anche ad evitare danni al pc impedendo l’accesso a virus e trojan.
«Computer, internet, chat, social network. Tutti temi – prosegue l’assessore Donatella Ferretti – che  vedono protagonista la grande maggioranza dei giovani e, sempre di più, dei bambini. Benché la  loro diffusione porti con sè una serie di vantaggi, come il facile accesso a un gran numero di informazioni, è inutile negare che l’utilizzo delle nuove tecnologie e in particolare internet nascondono anche dei rischi. Per questo, il Comune di Ascoli ha promosso questa iniziativa».

La presentazione del filtro per la navigazione internet si è svolta nel pomeriggio di venerdì 20 novembre presso la sala Massy del palazzo dei Capitani del Popolo con un incontro per gli “addetti ai lavori” e con un convegno presso la sala dei Savi aperto a tutta la cittadinanza sul tema “Comunichi@mo per non cadere nella rete”. L’incontro si propone di fornire indicazioni per un uso positivo delle nuove tecnologie ed un pieno e consapevole coinvolgimento dei genitori nella gestione di questo importante strumento. Sono stati  distribuiti degli opuscoli con una guida al web: ”10 consigli per non affogare nell’era di internet”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.343 volte, 1 oggi)