MARTINSICURO – Sono stati concessi gli arresti domiciliari ai tre minorenni accusati di aver stuprato nell’agosto 2008 una loro coetanea su una spiaggia di Martinsicuro. Il Tribunale del riesame ha accolto la richiesta dei legali de tre giovani (due di Martinsicuro e uno di Rieti), che così stanno per lasciare l’Istituto minorile di Roma, dove si trovano da tre settimane a seguito dell’arresto. Le indagini per risalire ai presunti colpevoli, condotte dai Carabinieri di Alba Adriatica, sono durate oltre un anno, nel corso del quale si è cercato di ricostruire la vicenda attraverso l’aiuto di un’assistenza psicologica nei confronti della vittima, che per lo shock subito aveva rimosso gran parte dei ricordi della serata. La minorenne, una turista in vacanza a Martinsicuro, aveva conosciuto i tre ragazzi nel corso di una serata ed era stata indotta a bere una bevanda ad alto contenuto alcolico. Ne era conseguito uno stato di semi-incoscienza, nel corso del quale sarebbe stata condotta sulla spiaggia dove si sarebbe consumata la violenza da parte del gruppo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 753 volte, 1 oggi)