ASCOLI PICENO – Decolla il centro commerciale naturale di Porta Maggiore. Il progetto presentato dal Comune di Ascoli in base al bando regionale 2009 sui centri commerciali naturali è stato approvato e ammesso a finanziamento per un investimento complessivo di 250.000 euro ed un contributo erogabile pari a 100.000 euro.

Il progetto, elaborato dal Comune in collaborazione con Confcommercio e Confesercenti, coinvolge 21 negozi presenti nella zona di Porta Maggiore e prevede la creazione di un’associazione – di fatto già operativa – che avrà un ruolo decisivo nel promuovere e coordinare gli interventi da realizzare allo scopo di valorizzare ed animare la zona commerciale in questione.
La zona di Porta Maggiore è stata interessata nell’ultimo periodo da diversi interventi di riqualificazione portati a termine dal Comune, quali la realizzazione di marciapiedi e della rotatoria di via Napoli ed è al centro dell’attenzione dell’Amministrazione comunale che intende attuare una precisa strategia di intervento proprio per creare in questa area un vero e proprio circuito commerciale, con diversi servizi ed iniziative allo scopo di convogliare gente e creare movimento nel quartiere. Il progetto consentirà alle imprese coinvolte di recuperare una buona parte delle spese sostenute per interventi di ristrutturazione e riqualificazione dei negozi, per investimenti complessivi effettuati o da effettuarsi pari a circa 360.000 euro.

Il progetto del Comune di Ascoli è risultato 22/esimo in graduatoria rispetto alle 111 domande presentate da tutti i Comuni delle Marche. La Regione finanzierà  al momento i primi 37 progetti in graduatoria.

«Il nostro progetto – ha precisato l’assessore alle Attività produttive Massimiliano Di Micco – è stato molto apprezzato ed ha ottenuto un punteggio molto elevato tanto da risultare tra i primi in graduatoria nonostante la penalizzazione derivante dal fatto che il nostro Comune aveva già ottenuto contributi in base a bandi precedenti». Il bando infatti dava priorità ai progetti presentati da enti che non avevano mai avuto accesso a finanziamenti della stessa tipologia.

E’ questo il terzo progetto sui centri commerciali naturali che il Comune presenta e che ha ottenuto contributi negli ultimi cinque anni. I primi due progetti (bandi anno 2004 e 2006) interessavano il centro storico ed hanno portato finanziamenti che hanno consentito di riqualificare e promuovere il centro e le attività ivi presenti.

«Dopo il successo delle precedenti esperienze – ha precisato Di Micco – quest’anno abbiamo voluto dare un segnale anche ai negozi che operano fuori dal centro scegliendo il quartiere di Porta Maggiore, un’area  che presenta notevoli potenzialità in quanto, dopo il centro, è la zona del territorio comunale in cui si registra la più elevata densità di insediamenti commerciali».  

Il progetto, che partirà  a breve, dovrà essere realizzato entro due anni, dopodiché dovrà essere rendicontata la spesa per  la liquidazione del finanziamento. «Ci metteremo subito al lavoro – ha aggiunto l’assessore  – per concertare con le associazioni di categoria ed in particolare con l’associazione dei commercianti di Porta Maggiore i primi interventi da attuare, vista l’imminenza delle festività natalizie, per sfruttare al meglio questa importante occasione».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 633 volte, 1 oggi)