ASCOLI PICENO- L’ultimo ordine del giorno trattato nell’odierno Consiglio Comunale riguardava il procedimento di nomina degli scrutatori per le consultazioni elettorali  presentato dal Consigliere Viscione ed altri consiglieri di minoranza.

Il consigliere di minoranza Francesco Viscione, capogruppo Udc, riferendosi alla legge 270/2005 che disciplina il procedimento di nomina degli scrutatori, ha proposto al  sindaco e alla giunta comunale di adottare il sorteggio per avere una visione più trasparente prevedendo inoltre un corso di formazione per gli scrutatori.

«Bisogna dare la possibilità a tutti di partecipare  – sostiene Viscione – evitando che vengano nominate sempre le stesse persone. Dare una sorta di professionalità procedendo ad un corso di formazione per tutti coloro iscritti all’albo. E’ un impegno bipartisan che vale per tutti».

La proposta di Viscione ha scatenato la discussione nella Sala di Palazzo dei Capitani tra maggioranza e opposizione.

«Significa svilire il ruolo della Commissione – ha sostenuto Tosti Guerra (Pdl)Sono d’accordo con il corso di formazione degli scrutatori ma non sul procedimento di nomina. Non andiamo contro la legge che dice che c’è nomina diretta».

«Condivido l’opportunità di procedere alla formazione degli scrutatori ma non condivido il sorteggio perché la trasparenza è data già dalla commissione elettorale e dalla norma» ha aggiunto Cappelli (Pdl).

«C’è una legge che disciplina gli scrutatori, questa legge è sbagliata perché non dà la possibilità agli iscritti all’albo di svolgere quel ruolo – ha sottolineato Corradetti (Pd) –  in caso di disaccordo infatti la norma prevede che tre quarti degli scrutatori vengano nominati dai membri della maggioranza. C’è un evidente squilibrio e quindi condividiamo l’ordine del giorno presentato da Viscione perché in molti comuni c’è questa facoltà della Commissione di procedere con il sorteggio dando la possibilità a tutti di partecipare e rendere trasparente questa procedura».

L’ordine del giorno è stato respinto con 25 voti contrari ed un astenuto (il numero totale dei consiglieri è di 40).

I restanti sei punti del giorno tra i quali quelli in ambito sociale che riguardano la family card, il sostegno scolastico, il piano famiglia, il nuovo programma welfare, la celebrazione annuale dell’anniversario della caduta del Muro di Berlino ed infine la possibilità per i possessori del permesso automobilistico per disabili di poter accedere gratuitamente alle zone di parcheggio a pagamento, sono stati rinviati alla prossima seduta a causa dell’orario e della complessità dei temi da trattare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 728 volte, 1 oggi)