Pisa-Affittitalia Samb  0-3

Teseco Cus Pisa: Masini 2, Piccinetti 16, Bettini 5, Castelli 9, Lusci 8, Neri 4, Falaschi (L). Giannuzzi 1, Croatti, Lumini, Corrias, Da Prato n.e.
Battute sbagliate 8, ace 6, errori punto totali 18, muri 8, ricezione 56% (# 29%), attacco 39%
Affittitalia: Medori 4, Di Giacomo 3, Serafini 3, Mancini 17, Zagaria 8, Baldasseroni 19, Ciancio (L); Ubaldi 3. N.e. Ricci, Campagnani, Piccirillo, Faraone.
Battute sbagliate 9, ace 6, errori punto totali 23, muri 4, ricezione 60%(# 33%), attacco 51%

Grande impresa per l’Affittitalia Samb, che sbanca il difficilissimo campo di Pisa con un eloquente, sebbene molto combattuto, 3-0, e si conferma così capolista solitaria, distaccando i toscani, al momento quinti in classifica, di ben 5 lunghezze.

Primo set: il primo time-out tecnico arriva sull’8-4. Sul 12-9, però, i marchigiani trovano lo spunto che cambia l’andamento del parziale, con un 5-0 che ribalta completamente la situazione. Pisa non ci sta, e rimane avvinghiata al set.

Sul 20 pari, sono due muri del palleggiatore Medori a concedere due break point fondamentali ai sambenedettesi. Alla prima palla set, Mancini serve bene e conquista una free ball che Baldasseroni trasforma senza indugio. Finisce 25-22 per San Benedetto.

Anche nel secondo parziale, però, è Pisa a scattare più velocemente allo start, di nuovo la prima interruzione giunge sull’8-4. San Benedetto prima pareggia i conti sul 13-13, poi il set viaggia in estremo equilibrio sino alle fasi finali; il primo break Affittitalia arriva sul 21-23, con Piccinetti che sbaglia la pipe. Il break viene mantenuto e Mancini può chiudere i conti per il 23-25 finale.

È ancora Pisa a condurre nelle prime fasi del terzo set, ma la corsa dei toscani si arresta al 4-1, San Benedetto questa volta reagisce prima, purtroppo però lo schiacciatore Di Giacomo si fa male ricadendo da un contrasto a rete e deve essere sostituito da Ubaldi (buono il suo ingresso).

L’Affittitalia si porta sul 18-14 a proprio favore e sembrano ipotecare il match. Ma il grande pubblico pisano sospinge i propri beniamini e, palla dopo palla, la Teseco si riporta sotto, fino al sorpasso che arriva sul 21-20.

La situazione appare difficilissima, ma i ragazzi di Ciabattoni mantengono un grandissimo controllo e ribaltano di nuovo la situazione. È capitan Mancini a conquistare prima il cambio palla, poi, dopo un errore avversario in attacco, un ace straordinariamente prezioso che porta al +2, 23-21.

Sul 24-22 in favore dei sambenedettesi, Serafini spreca il primo match point con un errore al servizio, ma è Baldasseroni a sigillare, con un attacco vincente, un 3-0 che può dire davvero molto in chiave campionato. Può esplodere la gioia in casa Affittitalia, forte invece la delusione per i padroni di casa, comunque autori di una buonissima gara, giocata punto su punto dalla prima all’ultima palla.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 813 volte, 1 oggi)