MARTINSICURO – Un servizio di supporto psicologico e assistenza alle famiglie che vivono un disagio sociale. E’ quanto propone l’Udc di Martinsicuro per combattere il fenomeno della tossicodipendenza. «Per arginare il crescente disagio sociale – scrive il segretario Concetto Di Francesco – è necessaria l’attuazione di interventi immediati e permanenti. In particolare per quanto riguarda il problema della tossicodipendenza, non è più possibile continuare a nascondere la situazione sotto la cenere. E’ necessario avviare un sistema di prevenzione e contrasto alle dipendenze partendo dalle scuole, e consolidare la collaborazione fra istituzioni scolastiche ed amministrazione comunale».

Le considerazioni di Di Francesco scaturiscono a seguito del resoconto di Marcello Monti, che in quanto assessore ai Servizi Sociali e presidente della Croce Verde di Villa Rosa, si trova molto spesso a confrontarsi con realtà legate alla tossicodipendenza.

«Il silenzio con cui le famiglie spesso sopportano tali situazioni – prosegue – non può indurre il mondo politico a credere che il problema non esista o possa essere posto in secondo piano rispetto ad altre questioni. Non dobbiamo attendere il verificarsi di drammi annunciati – conclude – perché la sicurezza della nostra città inizia proprio dalla cura di quel sottobosco invisibile da cui ogni giorno scaturiscono le microconflittualità».

Di Francesco a tal proposito intende avviare sulla tematica un dialogo costruttivo con tutte le forze politiche e sociali presenti sul territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 966 volte, 1 oggi)