Da Riviera Oggi in edicola
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Li avevamo lasciati, un anno fa, concludere il campionato a suon di vittorie. Quest’anno il discorso è lo stesso. Dimostrazione ne è l’ennesima affermazione, conquistata stavolta in trasferta, a Ravenna, per 10-34. La gara comunque non è stata per nulla facile ed è stata resa più complicata dalla giornata piovosa che ha appesantito il terreno. Senza dimenticare che i padroni di casa non sono una squadra “materasso”, anche se molti alla vigilia, superficialmente, potevano credere in un risultato scontato.
C’è da dire che nonostante la rotonda vittoria i meccanismi della Legio non appaiono ancora rodati al massimo, e qualche errore di impostazione continua ad intravedersi. Fa bene coach Pignotti dunque a predicare umiltà e spirito di sacrificio, elementi che alla lunga fanno la differenza.
Ad ogni modo i legionari, grazie alla mete di Corso, La Riccia, Iaconi e Buonamici sono, al momento, primi in classifica, a punteggio pieno. Sabato prossimo turno di riposo: tutti a vedere la nazionale che sfida gli All Blacks. Buon divertimento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 514 volte, 1 oggi)