ASCOL I PICENO – Carlo Maria Santini, il ragazzo accusato, insieme al suo coetaneo Enrico Maria Mazzocchi di abusi sessuali nei confronti di una sedicenne, può curarsi anche rimanendo in carcere. Questo in sostanza è quanto emerge dalla perizia medica effettuata dai sanitari della Casa Circondariale di Marino del Tronto, dove il ragazzo, insieme a Mazzocchi, è rinchiuso dal 20 ottobre scorso.

Il legale difensore di Santini, l’avvocato Carlo Grilli, aveva presentato  al Gip di Ascoli Annalisa Gianfelice per il suo assistito un’istanza di scarcerazione e di trasferimento in una struttura più adeguata a fornire le necessarie cure mediche di cui il ragazzo, secondo referti medici in possesso della famiglia, avrebbe avuto bisogno. Da qui la richiesta da parte del giudice di effettuare una perizia medica sul ragazzo.
L’avvocato Grilli non ha rilasciato dichiarazioni alla stampa. Il magistrato deve ancora decidere se accogliere o meno la richiesta di trasferimento di Santini in una struttura sanitaria per la detenzione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.143 volte, 1 oggi)