SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Il nostro intento è quello di proporre momenti di aggregazione ai cittadini», spiega il presidente del comitato di quartiere Sant’Antonio Giorgio Fede. Tanti infatti i residenti coinvolti per l’organizzazione della festa d’autunno di domenica scorsa presso il parco Wojtyla, soprattutto nell’intrattenimento dei bambini: giochi all’aria aperta per i più grandi, tavolo con matite e fogli per i più piccoli. Gli stand erano colmi di dolci di castagne, preparati dai “futuri cuochi” dell’istituto Alberghiero, guidati dai docenti.

«Un’esercitazione pratica esterna per tre sezioni alberghiere: cucina, sala, ricevimento» commenta la professoressa Maria Pia Spurio indicando anche i camerieri in papillon che servivavo il vin brulè e caldarroste e le studentesse che si occupavano dell’ospitalità. Intervenuti alla festa gli assessori Margherita Sorge e Paolo Canducci. «Il comitato di Sant’Antonio dimostra di essere attivo e efficiente per la rivitalizzazione del parco Woityla. Bella l’iniziativa promossa nel quartiere in cui abito», commenta la Sorge.

«L’amministrazione è in animo di provvedere nel 2010 alla sistemazione dell’area verde di questo parco» anticipa l’assessore all’Ambiente, Canducci. A seguito il vicepresidente del comitato Pietro Colucci ha dichiarato che «con il Comune valuteremo i lavori prioritari da effettuare nel parco nel 2010, durante l’assemblea per il bilancio partecipato del prossimo 1 dicembre».

Il presidente Fede anticipa due altre novità: la nascita imminente di una associazione, la “Antoniana Eventi” e il progetto di rendere fruibile la casetta di legno del parco, per ora destinata solo ad uso rimessa, al fine di trasformarla nella sede della nuova associazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 512 volte, 1 oggi)