SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Erano le 8,30 di un lunedì mattina come tanti altri quando un tir ungherese, condotto da un autista di origine serba, dopo essere uscito dal casello autostradale di Porto d’Ascoli nord ha imboccato la superstrada Ascoli-San Benedetto verso il capoluogo. Dov’è la notizia? Semplice: il Tir si è introdotto nel canale stradale nel senso contrario.

Incredibilmente è riuscito a percorrere quattro chilometri senza provocare incidenti prima che intervenissero tre volanti della Polizia Stradale. Mentre una pattuglia si adoperava per bloccare il traffico agli automobilisti in transito l’altra unità raggiungeva rapidamente il mezzo.

Il traffico restava così interrotto il tempo necessario per permettere all’autoarticolato di dirigersi verso lo svincolo di Monsampolo del Tronto dove l’aspettava la terza volante. Il conducente, per questo errore, è stato multato e, quindi, gli è stato sequestrato il veicolo e ritirata la patente. Ci mancherebbe.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.761 volte, 1 oggi)