GROTTAMMARE – Il Grottammare  dopo la sconfitta in casa del Piano San Lazzaro e  l’ infortunio alla costola capitato nel corso della partita del Dorico di Ancona (al 65′) a Gino De Angelis che dovrà stare fuori un mese, è corso ai ripari comunicando il tesseramento dell’attaccante Dario Ludovisi, classe ’81, originario di Velletri.

Per lui si tratta di un gradito ritorno,  visto che  già in passato era stato  nelle fila biancocelesti ed esattamente  nella stagione 2005-06 (facendo coppia d’attacco con l’ex Cervia Di Matteo in una squadra dove giocavano le bandiere biancocelesti Del Moro, Oddi e Traini) in serie D quando realizzò 10 reti in 24 gare. Il giocatore ha risolto consensualmente il contratto che lo legava alla Pro Vasto, compagine militante in Seconda Divisione girone B dove nella stagione in corso ha collezionato 8 presenze, mentre nella scorsa ha contribuito alla promozione della stessa squadra abruzzese che è tornata nei professionisti vincendo il girone F del massimo campionato dilettanti.

Prima di Vasto e dopo l’esperienza col Grottammare aveva militato  anche con Cagliese, Maceratese e Santegidiese. Ha giocato vari campionati in serie C2 con le maglie di Fidelis Andria, Tivoli, Tolentino, Lodigiani e Morro d’Oro. L’attaccante si è già aggregato al nuovo gruppo. Per regolamento, però  non sarà disponibile prima della trasferta di Fabriano del 29 novembre.
Agli ordini di Paolo Del Moro c’è anche l’attaccante esterno classe ’92 Fernando Rojas, ex Reggina.
Nella gara casalinga contro il Real Metauro (a quota 13 a  pari punti con i biancocelesti) prevista per questa domenica al Pirani, saranno assenti gli squalificati Del Moro e Vrioni, appiedati dal giudice sportivo per una giornata dopo le espulsioni subite lo scorso sabato contro il Piano San Lazzaro. Mentre negli ospiti mancherà lo squalificato Valentini. Ancora out Capriotti,  che sta recuperando  da problemi muscolari, cui serviranno altre tre settimane di stop. In dubbio la presenza di Miani, l’attaccante accusa dolore ai denti e il ritorno di Orlandi reduce da stiramento.

Il club giallo e verde è nato nel 2008 dalla fusione tra il Calcinelli e il Lucrezia (che giocò in Eccellenza con la Samb nel campionato 1994/95), squadre espressione di due popolose frazioni situate nella bassa valle del Metauro, lungo la via Flaminia, tra Fano e Fossombrone. Lo scorso anno la squadra di Manuelli vinse il suo campionato di promozione arrivando davanti alla Vis Pesaro (che poi dovette ricorrere ai play off per approdare in Eccellenza). La scorsa domenica la squadra pesarese reduce da due vittorie consecutive, ha battuto tra le mura amiche del piccolo impianto di Calcinelli (utilizzato domenica per l’ultima volta prima di trasferirsi a Lucrezia)  la Fermana. Nel Real Metauro gioca il talentuoso  fantasista Alessandro Marani ex Tolentino,  che grazie ad un suo gol su punizione la scorsa stagione battè al Della Vittoria  proprio il Grottammare.

Dirigerà l’incontro il signor Andrea Fava di Jesi. Questi i possibili schieramenti:

GROTTAMMARE: Domanico (Addazi), Piemontese (92), Marcatili, Ize Rosa (90), Giovagnoli (90), Santonastasio, Adamoli, Cognata, Parma, Faraone (Orlandi), Bollettini (Miani). Allenatore: Del Moro

REAL METAURO: Gerbino, Giambartolomei , Donnini (Ordonselli ), Virgili, Bellucci, Cencioni, Tomassoli (Bucefalo) , Giampaoli (Casavecchia), Bernabucci, Marani (Tallevi), Camilletti. All. Manuelli

Programma 12°giornata-domenica  8 novembre ore 14:30:

Biagio Nazzaro (14)-Montegranaro (16), Fermana (20)-Cingolana (12), Grottammare (13)-Real Metauro (13), Jesina (17)-Samb (21), Montegiorgio (15)-Osimana (8), Tolentino (10)-Urbania (28), Urbino (7)-Castelfrettese (12), Vigor Senigallia (9)-Fortitudo Fabriano (19), Vis Macerata (8)-Fulgor Maceratese (16), Vis Pesaro (19)-Piano San Lazzaro (24)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 903 volte, 1 oggi)