GROTTAMMARE – Quattro novembre 1918, il Bollettino della Vittoria annuncia che l’Impero Austro-ungarico si arrende all’Italia, in base all’armistizio firmato a Villa Giusti: la Prima guerra mondiale è finita. Un evento che viene studiato a scuola e che viene ricordato ogni anno

Le celebrazioni, organizzate come ogni anno dall’amministrazione comunale in collaborazione con la sezione locale dell’associazione nazionale Combattenti e Reduci, si svolgeranno domenica 8 novembre e vogliono essere non soltanto momento di ricordo delle vicende storiche legate alla realizzazione dell’Unità Nazionale ed ai valori che la ispirarono, ma anche occasione per riflettere sul significato dell’essere e sentirsi parte di una comunità, per cui tanti si sacrificarono.

All’iniziativa sono stati formalmente invitate a partecipare le scuole di Grottammare e varie rappresentanze delle associazioni combattentistiche e delle forze armate.

Le associazioni, le autorità civili e militari ed i cittadini si incontreranno alle 9 presso la pineta Ricciotti, da cui partirà il corteo diretto alla chiesa di S. Pio V, dove si svolgerà laSanta Messa.

Al termine il corteo percorrerà le vie cittadine fino al monumento dei caduti, presso la scuola Speranza, e deporrà una corona di alloro. A seguire, interventi e riflessioni dei partecipanti sulla pace ed il saluto delle autorità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 346 volte, 1 oggi)