ASCOLI PICENO – Un importante passo avanti è stato fatto in direzione di un intervento concreto del Governo per cercare di risollevare il territorio Piceno, stretto nella morsa della crisi economica ed occupazionale. Il Senato, infatti, ha approvato mercoledì un documento presentato dalla X Commissione Industria Permanente nel quale si sollecita una particolare attenzione da parte del Governo alla situazione che si sta vivendo nel territorio.

La Commissione, rappresentata dal presidente Cesare Curzi e dai senatori Piscitelli e Sbarbati, è stata ricevuta ad Ascoli presso il Palazzo della Provincia il 24 ottobre scorso.
Nel corso dell’audizione, voluta dal presidente della Provincia Piero Celani, Istituzioni, parti sociali e associazioni di categoria hanno chiesto ai membri della commissione una serie di interventi diretti per arginare la crisi che ha investito il Piceno negli ultimi anni, come dimostrano i dati relativi alla perdita dei posti di lavoro e alla chiusura di numerose aziende.

Tali interventi riguardano il finanziamento dell’Accordo di Programma Valtronto-Valvibrata, l’istituzione di una Zona Franca Urbana, l’inserimento del Piceno nelle aree beneficiare della legge 181/89 sulla reindustrializzazione, il programma straordinario nazionale per il recupero produttivo dei siti inquinati, il distretto tecnologico regionale della Domotica e l’attivazione di una unità di crisi d’impresa per la gestione delle vertenze delle imprese in crisi

Questo primo passo fa sì che la situazione di Ascoli venga presa maggiormente in considerazione dal Governo in sede di decisioni a favore di interventi concreti per quelle aree riconosciute in crisi.

Nel frattempo a Roma, presso il Mise, il governatore della Regione Gian Mario Spacca sta sollecitando il Governo a mettere in piedi un Tavolo per definire l’accordo di Programma Valtronto-Valvibrata firmato nel marzo del 2008.

Il documento presentato mercoledì in aula, ha incassato il parere del Ministro delle Politiche Comunitarie Andrea Ronchi che, nel momento della discussione, rappresentava il Governo.

«Il testo licenziato dal Senato rappresenta finalmente un traguardo concreto e di grande rilievo per il territorio in quanto apre la strada per l’attivazione di una serie di strumenti decisivi per far superare al Piceno questa difficile fase – ha sottolineato il Presidente Celani – certamente occorre continuare a lavorare in tutte le sedi istituzionali possibili, ma abbiamo conseguito una tappa importante».

«L’approvazione del documento in questione costituisce un tassello importante – ha dichiarato con soddisfazione il senatore Piscitelliimpegna, infatti, ulteriormente il Governo ad adottare tutti quei provvedimenti utili ad aiutare il Piceno. A tal proposito ringrazio il Presidente della X^ Commissione, il senatore Curzi per il sostegno all’iniziativa e l’onorevole Ignazio Abrignani per essersi adoperato anche lui affinché il Ministero dello Sviluppo Economico esprimesse un preventivo parere favorevole sul contenuto della raccomandazione».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 565 volte, 1 oggi)