COLONNELLA – Una settimana. Tanto sono durati i nostri tentativi di contattare il sindaco di Colonnella Marco Iustini, per avere la sua versione dei fatti sul presunto abuso edilizio che il Comune stesso avrebbe perpetrato nella realizzazione di un campetto sportivo ad opera della Truentum, la società di trasformazione urbana municipale.

Un episodio segnalato dal gruppo di opposizione guidato da Matteo Marchetti e che per la sua singolarità meritava di certo degli ulteriori chiarimenti – o anche delle rettifiche – da parte dell’amministrazione comunale direttamente chiamata in causa. Abbiamo pertanto tentato di raggiungere telefonicamente Iustini, in quanto primo cittadino e detentore delle deleghe ai Lavori Pubblici e all’Urbanistica.

Ripetute telefonate quotidiane, con cui però non siamo riusciti ad arrivare al diretto interessato: stoppate puntualmente al centralino del Comune con motivazioni varie (il primo cittadino costantemente o assente o impossibilitato a rispondere), cadevano nel vuoto anche al cellulare di servizio a cui di solito, ci hanno assicurato, sarebbe comunque raggiungibile. Da specificare che avevamo semplicemente chiesto di parlare con Iustini, senza aggiungere le motivazioni, e che quindi sarebbero potute essere di varia natura.

Avremmo voluto dare la possibilità di vedere la vicenda della realizzazione del campetto sportivo sotto un’altra luce che non fosse quella fornita dall’opposizione: semplicemente offrire il diritto di replica che ogni testata giornalistica normalmente concede a chiunque venga chiamato in causa in vicende di pubblica amministrazione, in cui sono in ballo gli interessi dei cittadini.

Vogliamo concludere riservandoci il beneficio del dubbio per cui, ogni volta che abbiamo chiamato il primo cittadino di Colonnella, abbiamo scelto involontariamente momenti in cui era troppo impegnato nelle sue funzioni di amministratore della città per poter rispondere al telefono.

Ma ci viene poi da chiedere: se al posto di una giornalista in cerca di risposte ci fosse stato un semplice cittadino con esigenze urgenti da comunicare al sindaco, cosa avrebbe dovuto o potuto fare per avere attenzione?

Naturalmente ogni intervento da parte del diretto interessato, qualora volesse rispondere, sarà ben accetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 593 volte, 1 oggi)