SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Governatore Ferruccio Squarcia in visita il Rotary club San Benedetto Nord. Insieme a sua moglie Cristina infatti ha partecipato alla cena di gala di martedì 3 novembre presso l’Hotel Progresso. A fare gli onori di casa Angelo Camaioni, presidente del Rotary Club San Benedetto Nord.

Ha affermato Squarcia nel suo discorso di apertura della serata: «Come rotariani non dobbiamo essere parte attiva sul territorio, attenti ai problemi di tutti cercando di rispondere alle esigenze di quanti si trovano in difficoltà».

«I temi che devono destare l’attenzione del Rotary – ha spiegato il Governatore – sono gli stessi di 100 anni fa: i giovani, la famiglia come asse portante della società e la cultura».

Il Governatore ha anche ricordato le varie iniziative di cui si è fatto carico il Rotary: «Abbiamo lottato contro la poliomelite e ora vogliamo restituire alla comunità aquilana un fiore all’occhiello, ovvero un’ala della Facoltà di Ingegneria dell’Università dell’Aquila, completamente distrutta dal terremoto».

Infine Squarcia ha esortato i presidenti del Club intervenuti alla cena a non temere di essere più autorevoli con il territorio e le istituzioni. Successivamente un nuovo socio è entrato nel club: Roberto Grosso, che ha ricevuto il distintivo dell’associazione.

Il sindaco Giovanni Gaspari ha sottolineato: «Ci deve essere collaborazione tra Pubblica Amministrazione e associazioni come il Rotary, ovvero un terzo settore fatto di persone che si danno obiettivi e propongono mettendo a disposizione gratuitamente le proprie capacità».

«Fare politica – ha aggiunto l’assessore provinciale Filippo Olivieri – vuol dire prendere un impegno nei confronti dei cittadini. Essere rotariano vuol dire prendere un impegno nei confronti dei più deboli. Se dovessi scegliere tra essere un uomo di politica ed essere un rotariano, preferirei rimanere un rotariano perchè almeno in questa associazione le promesse vengono rispettate e non si incorre nella lentezza delle istituzioni politiche».

Ferruccio Squarcia e Angelo Camaioni si sono poi scambiati dei doni per rafforzare il legame tra i Club. Alla serata erano presenti anche il vice Antimo Di Francesco, Daniele Di Guardo Comandante della Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto, Eugenio Vendrame Comandante della Polizia Municipale de L’Aquila.

Hanno preso parte alla cena Rolando Rosetti presidente del Club San Benedetto, Fioravante Di Sabatino presidente del Club Ascoli, Giuseppe Ricotti presidente Club Ancona, Francesco Lattanzi presidente Club Loreto, Alfredo Sorichetti presidente Club Civitanova Marche, Fausto Fiorini presidente Club Norcia San Benedetto, Mauro Bignami del Club Ancona, Giancarlo Cognigni del Club Civitanova Marche, Simonetta Cristofani Tomassini presidente Inner Weel di San Benedetto del Tronto, Marco Vespasiani Presidente Rotaract San Benedetto del Tronto, il notaio Rossi del Club Fermo, Raniero Viviani Tesoriere Distrettuale e circa 100 soci.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.136 volte, 1 oggi)