RIPATRANSONE – La proposta arriva dal Consiglio comunale dei ragazzi ed è stata accolta e promossa con successo dall’amministrazione di Ripatransone. Il concetto è semplice: riciclare conviene, all’ambiente e al portafoglio. Così da domani, 3 novembre, alle famiglie ripane saranno distribuiti buoni sconto di 2 euro ogni 10 chilogrammi di raccolta differenziata, mentre per 50 chilogrammi il buono arriva a 10 euro, da spendere nelle tredici attività convenzionate del centro. Tra gli obiettivi il sostegno alle famiglie, ma anche alle attività commerciali del centro, fra cui farmacie, alimentari, ferramenta, abbigliamento, panetteria e tanti altri. Sono 1500 le famiglie ripane coinvolte in questa operazione virtuosa che in previsione dovrebbe incrementare del 3-5% la raccolta differenziata nel paese. Il punto di raccolta è la ricicleria comunale che si trova nella contrada Capo di Termine e che sarà aperta per ricevere i rifiuti il martedì dalle ore 15 alle 19 e il sabato dalle 8 alle 12.

Mario Marinelli, assessore all’Ambiente, riferisce che per i mesi di novembre e dicembre sono stati stanziati 4 mila euro in buoni di diverso taglio, e non esclude che in base all’adesione delle famiglie la cifra può essere incrementata. «I gravi episodi relativi all’emergenza rifiuti nelle grandi città – commenta il sindaco Paolo D’Erasmo –  non devono essere sottovalutati, anche se il nostro è un centro piccolo, ma che vanta la Bandiera arancione per il turismo e Verde per l’agricoltura». Ma non stupisce che esempi virtuosi di uno stile di vita sostenibile e attento al territorio, anche se su piccola scala, provengano proprio dalla piccola provincia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 620 volte, 1 oggi)