MONSAMPOLO DEL TRONTO – Fish and Chips, non solo un famoso piatto della cucina inglese. Silvia Giorgi, dirigente dell’Istituto Comprensivo “De Carolis”, ha presentato il progetto “Fish and Chips per tutti”, nato lo scorso anno con lo scopo di potenziare l’insegnamento dell’inglese nelle scuole di Acquaviva Picena e Monsampolo, puntando in particolare a rafforzare le competenze comunicative dei ragazzi. Esso è stato realizzato grazie al contributo di 30 mila euro della Fondazione Carisap di Ascoli Piceno, che dopo aver messo in campo un piano a sostegno di progetti pubblici o privati, ha scelto questo come il più rispondente a ricevere il finanziamento.
Si tratta di un percorso didattico rivolto alle ultime classi dei tre ordini di scuola e prevede 12 ore di lezione per la scuola dell’infanzia, 20 ore per l’elementare, e 24 ore per la media. Esso non sostituisce, ma completa l’offerta didattica relativa alla lingua inglese, attraverso diversi strumenti didattici, come giochi, conversazioni, ascolto di canzoni e presenza in aula di un’insegnante madrelingua.
«L’iniziativa nasce dal forte bisogno formativo che viene dalle persone» spiega Silvia Giorgi, «conoscere l’inglese è indispensabile per inserirsi nel mondo del lavoro, e la competenza comunicativa è ritenuta una delle competenze fondamentali da possedere». Inoltre, in una società che è sempre più globalizzata e multietnica, è necessario imparare a convivere con altre culture. Questo è un altro obiettivo che il percorso si prefigge: «In una classe dove ci sono alunni stranieri, imparare l’inglese mette tutti sullo stesso livello e quindi rende consapevoli gli uni e gli altri delle difficoltà legate all’apprendimento di una lingua nuova», afferma il dirigente scolastico.
Sandra Di Fabio, che insegna inglese nella scuola dell’infanzia di Monsampolo, è stata già l’anno scorso coinvolta nel progetto. Raccontando la sua esperienza, afferma: «Attraverso attività ludiche e motivanti, come giochi di ruolo, canzoni e giochi motori, al termine delle 12 ore questi bambini (di 5 anni) avevano imparato a dire, in inglese, i nomi dei colori, dei numeri, degli animali, ed erano già in grado di presentarsi». Stessa soddisfazione è stata espressa dall’insegnante Monica Guidotti, che riscontra una migliore risposta dei ragazzi grazie a queste lezioni, incentrate sulla comunicazione verbale e l’interazione.
Mauro Cardinali, presidente del Consiglio d’Istituto dell’Isc De Carolis, nonché padre di un alunno, ha mostrato a nome di tutti i genitori il suo parere favorevole all’iniziativa, che rappresenta un valore aggiunto rispetto all’offerta didattica già esistente.
L’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Monsampolo, Cristiano Silvestri, ha quindi ringraziato sia la Fondazione Carisap che la dirigente dell’Istituto De Carolis, mentre l’assessore ai Servizi Sociali e Politiche Giovanili, Massimo Narcisi, ha apprezzato «l’ottimo rapporto tra la scuola e l’amministrazione comunale e la sinergia che si sta creando su diversi progetti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.344 volte, 1 oggi)