ANCONA – Non ha alcun fondamento scientifico la notizia, ripresa da giorni su Facebook, di “un prossimo violento terremoto che dovrebbe interessare alcune zone delle Marche”.

A precisarlo è la Protezione civile regionale che in una nota sottolinea come la notizia in questione non abbia “origine dalle istituzioni scientifiche o dalle competenti amministrazioni pubbliche”.

“Il monitoraggio sismico effettuato costantemente ormai da diversi anni su tutto il territorio italiano e della Regione Marche non evidenzia ad oggi alcuna attività anomala o significativa.
Si ricorda che lo stato attuale delle conoscenze sismologiche non consente di fare alcuna previsione deterministica e pertanto non è possibile indicare quando potrà verificarsi un terremoto.
Tutto ciò è stato anche recentemente confermato nel rapporto finale della Commissione Scientifica Internazionale nominata dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile dopo il terremoto che ha colpito la regione Abruzzo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.575 volte, 1 oggi)