MONTEPRANDONE-Alla vigilia della difficile sfida del Comunale contro l’imbattuta e terza in classifica L’Aquila calcio attuale miglior difesa del torneo è tornato a parlare il diesse Cicchi. Non si è ancora spenta in casa biancoceleste la polemica per il gol non concesso a Cardinali in quel di Recanati « Siamo molto contenti di come si sta esprimendo la squadra con l’arrivo dell’esperto Di Venanzio e il recupero di Pirelli ha fatto sicuramente un salto di qualità. Ma se le cose vanno bene il merito è della società che ci è sempre vicina e del mister Attilio Piccioni che sta lavorando in maniera splendida. Un plauso va anche a tutti i ragazzi che formano un gruppo straordinario. Certo, l’amarezza è ancora tanta per aver perso per strada punti importanti come quelli con la Santegidiese e con la Recanatese ma è inutile stare a recriminare. Noi vogliamo che sia resa giustizia soprattutto per la partita con il Nuovo Campobasso. Molti giornali danno ancora i 3 punti in più ai molisani ma il risultato non è stato mai omologato per cui non ci sembra giusto. I 3 punti spettano a noi perchè la Lega non può creare dei precedenti pericolosi. Aspettiamo con fiducia anche se a quest’ora avrebbero già dovuto prendere una decisione»

Domani affronterete la corazzata de L’Aquila che punta alla promozione.

« L’Aquila è la più forte squadra del campionato, ha un allenatore molto preparato come Rinaldo Cifaldi ed un organico costruito per vincere con dei giocatori come Ruscitti, Villa, Pietrella, Ruggiero, Sparacio e Colella (che forse non giocherà ) che sono un lusso per la categoria. In 7 partite hanno subito solo un gol e giocano un gran bel calcio. E poi ha una società alle spalle eccezionale a cui auguro di tornare presto nel calcio professionistico».
C’è poco da sperare allora.
« In Coppa Italia ci rifilarono un bel poker di reti, ma fu una partita strana perchè se fossero state convalidate le due reti del nostro Filiaggi, la partita avrebbe avuto un’altra storia. Pur essendo consapevoli della loro forza faremo comunque del tutto per non deludere i nostri tifosi. L’importante è che sia una bella giornata di sport vero perchè l’intera città dell’Aquila è nel cuore di tutti noi».

Intanto il Centobuchi per la difficile partita con l’Aquila recupera il difensore Mozzoni e il centrocampista Galiffa mentre è ancora out il terzino Falchi e il “gioellino” l’ala destra Cesani sarà pronto per la prossima trasferta ad Agnone.

Questi i possibili schieramenti:

CENTOBUCHI: Franchi, G.L. Pesce (91) , Mozzoni (89), Marco Ianni, D’Addazio, Polenta (88), Di Venanzio, (Cardinali), Calvaresi (89) o (Galiffa), Pirelli (90) o (Cardinali) , Galiffa o (Bifini), Filiaggi (91). Allenatore: Piccioni

L’Aquila: Modesti , Cavasinni o (Jaho ), Nardoianni , Ruscitti , Di Francia , M. Ruggiero o (Natalucci) , Pietrella o (Bontà) , Serafini (Recchiuti ), Sparacio, Villa , Vaglini o (C. Colella) . All. Cifaldi

Programma 8°giornata domenica 25/10 ore 14:30 :

Atletico Trivento * (13) -Recanatese * (8); Centobuchi ** (7)-L’Aquila (17); Chieti (11)- Atessa Val Di Sangro (19); Civitanovese (9)- Olympia Agnonese (15); Elpidiense Cascinare (2)- Bojano (10); Luco Canistro (9)- Casoli (11) [giocata sabato 24] 2-0; Miglianico (5)- Renato Curi Angolana (4); Nuovo Campobasso ** (6)- Morro d’oro (7); Real Montecchio (4)-Santegidiese (18).

*= 1 punto di penalizzazione.

**= si attendono ancora responsi dal giudice sportivo in merito a gara non omologata

Curiosità Centobuchi- I due ragazzi cresciuti nel vivaio del Centobuchi Athos Capriotti (classe 92) e Matteo Coccia (classe 90) passati in estate rispettivamente alle squadre giovanili di Rimini (Berretti di Cinquetti) ) e Bari (primavera di Maiellaro) stanno venendo fuori e giocando ottime partite con le loro nuove società. Athos Capriotti ha esordito in coppa Italia con la prima squadra del Rimini (1°divisione lega Pro) guidato da Melotti che si è accorto delle qualità del giovane difensore di Castel di lama. Invece dopo le ottime prestazioni nel Bari primavera dove è tornato a giocare da centrocampista ruolo nel quale è nato (e dove giocava anche con Sestilio Marocchi prima che Izzotti lo trasformasse e Pruzzo e Fontana lo utilizzassero da terzino sinistro) Matteo Coccia è stato notato anche dal tecnico della prima squadra Ventura che lo sta tenendo d’occhio.
Ma anche nel Centobuchi di quest’anno ci sono giovani giocatori che Piccioni può valorizzare

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 617 volte, 1 oggi)