MONTEPRANDONE – Si riparte. Con una settimana di ritardo rispetto alle altre. Troiani & Ciarrocchi al debutto: la prima si chiama Pescara, dopo il turno di riposo osservato nella giornata inaugurale del girone B. Abruzzesi vogliosi di riscattare il pesante ko nella tana del Nonantola, Monteprandone carico come una molla. Perché questa sarà comunque da ricordare. Sabato 24 ottobre (alle 18) l’Hc ritrova la serie A2 dopo 7 anni (ma all’epoca la pallamano era ancora a San Benedetto). Depennato dalla lista dei convocati l’infortunato Di Marcello.

Il pivot Pannelli ha la febbre, ma ce la farà. Squadra quasi al completo, insomma, per coach Pierpaolo Romandini, al debutto in questa categoria dopo il secondo posto del torneo passato e il ripescaggio maturato in estate. «Sono fiducioso. In settimana ho visto i ragazzi molto concentrati. C’è voglia di fare bene. Pescara è avversario che conosciamo. Nel precampionato l’abbiamo sfidato in amichevole diverse volte. Ci conoscono pure loro, per cui credo che sarà una gara equilibrata. Partiamo col proposito che sapete tutti: una tranquilla salvezza». Chiusura dedicata alla stagione che sarà: «La prima giornata ha già detto che le squadre emiliane e quelle toscane hanno una marcia in più. Occhio anche al Città Sant’Angelo».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 763 volte, 1 oggi)