da Riviera Oggi numero 795
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In via Ferri, vicino alla scuola elementare Zona Nord, si vedono delle simpatiche orme dipinte con vernice gialla sui marciapiedi. Sono i segnali della bella iniziativa “Piedibus”, realizzata dal Comune, da Legambiente e dal comitato di quartiere.
Andare a scuola a piedi, in gruppo, per gli alunni del 2009 sa di riscoperta di un’antica usanza. Potere della modernità. Prima era più normale, oggi è un’iniziativa meritoria. Cose del mondo.
Peccato che sui marciapiedi su cui deve passare il “piedibus” manchino gli scivoli per le carrozzine. E quindi la riscoperta del gusto di andare a piedi verso la propria scuola viene resa difficoltosa per i bambini che si trovano su una sedia a rotelle.
Eppure sarebbero bastate poche centinaia di euro per eliminare queste barriere architettoniche e migliorare questa lodevole iniziativa.
La buona notizia è che poche settimane fa il Comune ha dato semaforo verde al progetto presentato dal comitato di quartiere e finanziato anche dalla Fondazione Carisap per abbattere le barriere architettoniche in tutto il quartiere San Filippo Neri e anche in via Ferri. Dopo anni di pressanti richieste dei cittadini.
Meglio tardi che mai.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 583 volte, 1 oggi)